Brett Sean Benner, che è stato catturato a Mariupol, è stato mostrato alla TV russa

Un secondo soldato britannico che è stato catturato mentre combatteva con l’esercito ucraino è apparso in uno spettacolo alla televisione di stato russa.

Sean Penner, 48 anni, è stato visto in un video teaser agghiacciante pubblicato sabato sera.

“Ciao, sono Sean Penner, sono cittadino britannico. Sono stato catturato a Mariupol. Faccio parte della 36a brigata del 1° battaglione dei marines ucraini. “

“Ho combattuto a Mariupol per cinque o sei settimane e ora sono nella Repubblica popolare di Donetsk”.

Nella clip, il soldato indossava una giacca blu e non aveva lividi, ma sembrava stanco.

Benner – originario del Bedfordshire, in Inghilterra, ma residente nella città ucraina del Donbass – stava combattendo nella città assediata di Mariupol insieme al suo amico Aiden Aslin, 28 anni, Lo riporta il quotidiano The Guardian.

Aslin – fu il primo prigioniero di guerra britannico conosciuto – lo era Ho anche girato un video promozionale È stato rilasciato la scorsa settimana dalla televisione di stato russa. Nella clip, gli è stato chiesto se fosse responsabile di eventuali omicidi.

“Non lo so,” rispose nervosamente in inglese. “Non ho litigato”.

Il Cremlino ha Ha affermato di essere 1.026 marines La lotta per l’Ucraina – di cui 162 ufficiali – si è arresa “a seguito degli attacchi riusciti delle forze armate russe e delle unità della milizia della Repubblica popolare di Donetsk”, riferendosi alle forze ribelli ucraine filo-russe.

La Russia ha affermato che 1.026 marines statunitensi che combattevano per l’Ucraina si erano arresi.
Alexey Alexandrov/AFP

Boehner aveva precedentemente espresso preoccupazione per il suo arresto.

“Temo per la mia vita. I russi ci tratteranno diversamente se veniamo catturati perché siamo britannici. Ho sempre in mente questo, che sarò catturato” Dillo alla posta di domenica a gennaio.

READ  L'agenzia umanitaria di Minneapolis Alight invia una squadra in Polonia per aiutare i rifugiati ucraini

Ma ha detto che sentiva il dovere di combattere per conto della sua nuova casa.

“Qui sto difendendo la mia famiglia e la città adottiva. La Russia ha iniziato questa guerra. È finanziata dalla Russia e guidata dalla Russia, ma li combatteremo e non sbaglieremo. “

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews