Boris Johnson perde il London Fort alle elezioni locali

  • I conservatori perdono i castelli di Westminster e Wandsworth
  • Il supporto alla Brexit può essere trovato in fase di recupero nelle aree inglesi
  • I risultati sono visti come una prova della popolarità di Johnson

LONDRA, 6 maggio – Il Partito conservatore del primo ministro britannico Boris Johnson ha perso il controllo delle tradizionali roccaforti di Londra e ha subito battute d’arresto alle elezioni locali, con gli elettori che hanno punito il suo governo con una serie di scandali.

Johnson, l’ex sindaco di Londra, ha dichiarato venerdì che i suoi sostenitori si stavano muovendo rapidamente e che non era il momento di estromettere un leader che diceva di poter ancora “fare delle cose” per aiutare l’economia, poiché i primi risultati suggerivano che stava perdendo consensi. nel sud-est.

Il partito di Johnson è stato estromesso dal 1978 nella roccaforte conservatrice di Wandsworth, parte di una tendenza nella capitale britannica, dove gli elettori hanno usato le elezioni per esprimere rabbia per la crisi del costo della vita e hanno multato il primo ministro. Possedere regole di blocco COVID-19.

Iscriviti ora per l’accesso gratuito illimitato a Reuters.com

Per la prima volta, il partito laburista dell’opposizione ha vinto nel Westminster Council, dove si trovano la maggior parte delle istituzioni governative. I conservatori hanno anche perso il controllo della metropoli di Barnett, che era stata gestita dal partito dal 1964 in tutte le elezioni tranne due.

“Risultato fantastico, assolutamente meraviglioso. Credetemi, questo sarà un importante punto di svolta per noi dal profondo delle elezioni generali del 2019”, ha detto il leader laburista Khair Stormer ai sostenitori del partito a Londra.

READ  I testi mostrano che Marshall Taylor ha chiesto a Green Meadows della legge marziale

Con Johnson che ha vinto la stragrande maggioranza del Partito conservatore da oltre 30 anni nel referendum nazionale del 2019, l’affluenza alle urne in arrivo venerdì in ritardo fornirà l’istantanea più importante dell’opinione pubblica.

Il ballottaggio è un test elettorale per Johnson, il primo leader britannico a infrangere la legge mentre era in carica. È stato multato il mese scorso per aver partecipato a una festa di compleanno nel suo ufficio nel 2020, violando le regole dello spazio sociale per impedire la diffusione della baia. leggi di più

La perdita di consiglieri chiave a Londra, dove i conservatori sono stati quasi spazzati via, aumenterà la pressione su Johnson, che da mesi combatte per la sua sopravvivenza politica, e deve affrontare la possibilità di multe più elevate per la polizia per aver partecipato ad altre riunioni di scasso.

Ma con segni di sostegno al suo partito in alcune parti dell’Inghilterra centrale e settentrionale che hanno sostenuto il suo ritiro dall’UE nel 2016, alcuni conservatori hanno affermato che è improbabile che i critici di Johnson abbiano i numeri per innescare un colpo di stato ora.

Le elezioni di giovedì determineranno quasi 7.000 seggi del consiglio, inclusi tutti a Londra, Scozia e Galles, e un terzo della maggior parte dei seggi nel Regno Unito.

Johnson ha vinto le elezioni generali del 2019 elevando la politica britannica convenzionale promettendo di migliorare il tenore di vita nelle ex aree industriali dell’Inghilterra centrale e settentrionale.

Ma da allora, è stato coinvolto nella corruzione e ha dovuto affrontare una crisi del costo della vita in aumento, con milioni di persone che devono far fronte all’aumento dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari. Giovedì la Banca d’Inghilterra ha avvertito che la Gran Bretagna sta affrontando un doppio smacco con una recessione superiore al 10% e inflazione. leggi di più

READ  March Madness 2022: i nostri esperti hanno reimpostato i loro esami competitivi NCAA con le previsioni aggiornate di Sweet 16

Ciò ha ulteriormente ridotto il sostegno al primo ministro a Londra, dove il suo sostegno alla Brexit contraddice molti elettori che hanno votato per rimanere nell’UE.

Fuori dalla capitale, i conservatori persero il controllo generale dei consigli di Southampton, Worcester e West Oxfordshire.

Ma il partito non è andato così male come previsto da alcuni sondaggi. Un sondaggio pre-elettorale ha suggerito che il Partito conservatore potrebbe perdere circa 800 seggi del consiglio.

John Curtis, professore di politica alla Strathclyde University, ha affermato che le prime tendenze suggeriscono che i conservatori potrebbero perdere circa 250 seggi. Ha detto che i risultati suggeriscono che il Labour non emergerà come un grande partito alle prossime elezioni.

Poche settimane dopo aver descritto il leader dei conservatori, Oliver Dowd, come “titoli impegnativi”, ha detto che il partito aveva “preso alcune decisioni difficili” ma non era sulla buona strada per vincere le prossime elezioni generali.

“Quello che vedi nel Primo Ministro è qualcuno che fa le cose, che fa la differenza”, ha detto Dowden. “Abbiamo bisogno proprio di una leadership così coraggiosa in un momento in cui stiamo affrontando queste grandi sfide, che si tratti del costo della vita, della situazione economica in Ucraina o della situazione globale nel mondo”.

Alcuni leader del consiglio conservatore locale hanno chiesto le dimissioni di Johnson.

John Mullinson, il presidente conservatore del Carlisle City Council, ha detto alla BBC che “è difficile riportare il dibattito su questioni locali”.

“Non credo che le persone abbiano alcuna speranza che ci si possa fidare del Primo Ministro per dire la verità”.

Segnalato da Andrew McSkill ed Elizabeth Piper; Montaggio di Kenneth Maxwell, Stephen Coates e Andrew Heavens

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews