Barclays ha commesso un enorme errore nel mercato statunitense, del valore di 590 milioni di dollari, e ha venduto le sue quote

Un investitore senza nome ha venduto 599 milioni di azioni lunedì sera, facilitato da Goldman Sachs. Secondo i dati di Refinitiv Eikon, le azioni sono all’incirca equivalenti al 3,6%.

La vendita infligge un altro duro colpo a Barclays, appena un giorno dopo aver rivelato un errore di conformità che ha portato a una perdita stimata di 450 milioni di sterline (589 milioni di dollari) a causa dell’aumento delle vendite di prodotti strutturati negli Stati Uniti.

Barclays (BC) Le azioni sono scese del 3,3% a 115,22 pence alle 05:04 ET martedì. Le azioni sono scese del 4% lunedì dopo che la banca ha dichiarato di aver venduto miliardi di sterline di titoli in quasi un anno, superando di $ 15,2 miliardi il limite di $ 20,8 miliardi concordato con le autorità di regolamentazione statunitensi.

Una fonte informata ha affermato che i prodotti in questione includono obbligazioni negoziate in borsa legate al petrolio greggio e alla volatilità del mercato. Barclays ha interrotto le vendite e il rilascio di entrambi questo mese.

La vendita della quota di Barclays è stata valutata martedì a 150 pence ($ 1,96), verso la parte superiore dell’intervallo target da 147,50 pence a 150,75 pence, ma ciò rappresentava comunque uno sconto maggiore del 6% dal prezzo di chiusura di lunedì, pesando sul prezzo delle azioni.

Una persona coinvolta nell’accordo ha detto a Reuters che la vendita era di poco più di 575 milioni di azioni fissata lunedì sera, con una sottoscrizione in eccesso netta di 899 milioni di sterline (1,18 miliardi di dollari) per il venditore, aggiungendo che la sottoscrizione in eccesso è stata più volte in eccesso.

Lunedì il Capital Group ha svuotato 399 milioni di azioni, secondo i dati Eikon, ma non era chiaro se la vendita fosse correlata a un accordo gestito da Goldman Sachs.

READ  Gli azionisti esortano Amazon a rafforzare la trasparenza fiscale -FT

The Capital Group – una delle più grandi società di investimento del mondo e madre del marchio American Funds popolare tra milioni di investitori statunitensi e risparmiatori in pensione – ha rifiutato di commentare.

Altri importanti azionisti di Barclays che possiedono circa il 3% delle azioni di Barclays includono la Qatar Investment Authority (QIA) e Pietra neraSecondo i dati di Refinitiv Eikon.
Pietra nera (BLK) Ha rifiutato di commentare quando è stato contattato da Reuters lunedì, mentre la Qatar Investment Authority non è stata contattata per un commento.

Barclays ha affermato che avrebbe dovuto ritardare il suo riacquisto di azioni pianificato da 1 miliardo di sterline (1,3 miliardi di dollari) a causa della perdita di prodotti strutturati statunitensi, che avrebbe dovuto subire a seguito del riacquisto dei titoli in questione al prezzo di acquisto originale.

L’errore normativo è uno dei primi test di CS Venkatakrishnan, appena nominato CEO di BarclaysI suoi ruoli precedenti includevano la guida dei mercati globali della banca e delle operazioni di gestione del rischio.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews