Artemis I: Il lancio di oggi è stato cancellato dopo il problema del motore

“È troppo presto per dire quali sono le opzioni”, ha detto Mike Sarafin, responsabile della missione Artemis, in una conferenza stampa della NASA. “Abbiamo davvero bisogno di tempo per esaminare tutte le informazioni, tutti i dati. Interpreteremo tutti e nove i ruoli qui. Non siamo ancora pronti per arrenderci”.

La prossima possibilità di inviare il razzo Space Launch System e la navicella spaziale Orion sul loro volo è il 2 settembre, ma se ci sarà o meno un altro tentativo quel giorno dipende da come viene condotto il test.

Sarrafen ha sottolineato che “venerdì sta sicuramente giocando” se la squadra può risolvere il problema mentre il missile si trova sulla piattaforma entro le prossime 48-72 ore.

La prossima finestra di lancio è il 2 settembre, si apre alle 12:48 ET e si chiude alle 14:48 ET. La finestra successiva dopo venerdì è martedì 5 settembre, si apre alle 17:12 ET e chiude alle 18:42 ET.

“I controller di lancio stavano continuando a valutare perché un test di spurgo per portare i motori RS-25 nello stadio del nucleo inferiore all’intervallo di temperatura appropriato per il decollo non aveva avuto successo e il tempo era scaduto nella finestra di lancio di due ore”, secondo a un aggiornamento della NASA. Gli ingegneri continuano a raccogliere dati aggiuntivi.

Il team di lancio sapeva che il test di sanguinamento era troppo rischioso perché non potevano includerlo in precedenti test di simulazione del lancio e lunedì era la prima volta che veniva mostrato, ha detto Sarafin.

Attualmente, il problema non indica un problema con il motore, ma piuttosto un problema all’interno del sistema di liquefazione utilizzato per raffreddare il motore, ha affermato.

“Abbiamo bisogno che il motore sia molto freddo in modo che non venga scioccato da tutto il carburante freddo che scorre attraverso di esso all’avvio. Quindi abbiamo avuto bisogno di più tempo per valutarlo”, ha detto Sarafin.

Sarafin ha detto che il team ha riscontrato anche un problema con la valvola di sfiato nel serbatoio interno e la combinazione di problemi ha convinto il team di aver bisogno di più tempo.

Se è necessaria una revisione importante, il team potrebbe aver bisogno di più tempo per elaborarla e restituire l’assemblaggio del razzo al Vehicle Assembly Building presso il Kennedy Space Center, un processo di 3 giorni e mezzo..

READ  Il Perseverance Rover su Marte della NASA ha una corsa rocciosa su una delle sue ruote

Il team di lancio deve ancora risolvere il problema del motore e manterrà il missile nella sua configurazione attuale per raccogliere dati e valutare cosa fare. Sia il razzo Space Launch System che la navicella spaziale Orion rimangono stabili, secondo i funzionari della NASA.

Prima dello scrub, il conto alla rovescia è stato esteso a una pausa non pianificata mentre il team di lancio ha lavorato a un piano di risoluzione dei problemi per uno dei quattro motori del razzo.

Questo perché il team di lancio ha scoperto un problema con un motore sanguinante nell’Engine # 3. I tentativi di ricrearlo non hanno avuto successo.

Quando il motore sanguina, l’idrogeno viene fatto circolare attraverso il motore per prepararlo al lancio. Tre dei quattro motori funzionano come previsto, ma il motore n. 3 ha riscontrato un problema.

“C’erano anche una serie di problemi meteorologici intorno alla finestra di lancio. Non potevamo essere intemperie all’inizio della finestra perché stava piovendo. Più tardi nella finestra, non avremmo fulminato all’interno dell’area della rampa di lancio. ” “

In precedenza, era previsto l’80% di condizioni meteorologiche favorevoli per l’inizio della finestra, che si apriva alle 8:33 ET, ma il tempo è cambiato con l’avvicinarsi di quell’ora.

Il vicepresidente Kamala Harris, che si è recato al Kennedy Space Center in Florida con il secondo uomo Doug Imhoff per assistere al lancio, ha sottolineato l’impegno degli Stati Uniti per il programma Artemis della NASA nei commenti fatti dopo il rinvio.

“Mentre speravamo di vedere il lancio del razzo Artemis I oggi, il tentativo ha fornito dati preziosi mentre abbiamo testato il razzo più potente della storia”, Harris ha detto su Twitter. “Il nostro impegno per il programma Artemis rimane incrollabile e torneremo sulla Luna”.

Lo stack di 322 piedi (98 m) si trova sulla rampa di lancio 39B presso il Kennedy Space Center della NASA in Florida.

L’amministratore della NASA Bill Nelson ha parlato della pulizia poco dopo l’annuncio, sottolineando che Artemis I è un volo di prova.

“Non giriamo finché non va bene”, ha detto Nelson. “Hanno un problema con i gas che entrano nel motore che sanguina su un motore. È solo per chiarire che questa è una macchina molto complessa, un sistema molto complesso e tutte queste cose devono funzionare. Non puoi accendere un candela finché non è pronto per partire.

READ  Gli impatti di asteroidi hanno cambiato i poli della luna nel corso di miliardi di anni

È qualcosa con cui Nelson ha esperienza personale. Come astronauta, era sul 24° volo dello Space Shuttle. È stato strofinato quattro volte sul podio e il quinto tentativo si è concluso con un lavoro impeccabile.

“Se avessimo sparato uno di quegli scrub, non sarebbe stata una buona giornata”, ha detto.

Diversi problemi sono sorti dopo che il razzo ha iniziato a fare rifornimento dopo la mezzanotte.

Tempeste marine con possibili fulmini hanno impedito alla squadra di avviare il processo di rifornimento, previsto per la mezzanotte, per circa un’ora.

La sospensione è stata revocata all’1:13 ET e il funzionamento del serbatoio ha iniziato a caricare lo stadio centrale del razzo con ossigeno liquido superraffreddato e idrogeno liquido.

Il team ha smesso di riempire il serbatoio con idrogeno liquido due volte a causa della perdita iniziale e dell’alta pressione, ma il serbatoio è tornato allo stadio primario e si è avviato per lo stadio superiore, o stadio di spinta criogenica temporanea.

Il team ha anche scoperto una striscia di gelo ai margini della fase interna. All’inizio, gli ingegneri pensavano che il gelo potesse indicare una crepa nel serbatoio, ma si è rivelata una crepa nella schiuma esterna. Il team ha condiviso che il problema è stato risolto perché la crepa della schiuma non indica una perdita.

Gli ingegneri hanno anche riscontrato un ritardo di 11 minuti nelle comunicazioni tra la navicella Orion e i sistemi di terra. Il problema potrebbe aver interessato l’inizio del conto alla rovescia finale, ovvero il conto alla rovescia che inizia quando mancano 10 minuti al cronometro prima del decollo. Il team è stato in grado di risolvere il problema, risultato di un semplice errore di configurazione.

Oltre alla visita di Harris, le apparizioni di celebrità come Jack Black, Chris Evans e Keke Palmer, le esibizioni di “The Star-Spangled Banner” di Josh Groban e Herbie Hancock, “America the Beautiful” della Philadelphia Orchestra e del violoncellista Yo-Ma sono previsto come parte del programma.

READ  I campioni di un asteroide riportato sulla Terra rivelano una possibile fonte d'acqua e gli elementi costitutivi della vita

Panoramica della missione

Quando Artemis I verrà lanciato, il viaggio di Orione durerà 42 giorni mentre viaggia verso la Luna, orbita attorno ad essa e ritorna sulla Terra, percorrendo un totale di 1,3 milioni di miglia (2,1 milioni di km). Quando la capsula tornerà a terra, cadrà nell’Oceano Pacifico al largo della costa di San Diego.

Perché la NASA sta tornando sulla luna dopo 50 anni con Artemis I

Sebbene l’elenco dei passeggeri non includa esseri umani, include passeggeri: tre manichini e un lussuoso giro di Snoopy a Orion.

L’equipaggio a bordo di Artemis I può sembrare un po’ insolito, ma ognuno di loro ha uno scopo. Snoopy fungerà da indicatore di gravità zero Ciò significa che inizierà a fluttuare all’interno della capsula non appena raggiunge l’ambiente spaziale.
manichini, di nome Il comandante Monkin Campos, Helga e ZoharMisurerà le radiazioni nello spazio profondo che i futuri equipaggi potranno testare e testare una nuova tecnologia di tuta e armatura. Esperimento biologico che trasporta semi, alghe, funghi e lieviti all’interno dell’orchidea Misurare anche come la vita reagisce a questa radiazione.
Le telecamere dentro e fuori Orion condivideranno foto e video durante la missione, Comprese le viste dal vivo dell’esperienza Callisto, che raccoglierà un flusso dal comandante Monekin Campos seduto al posto del capitano. Se hai un dispositivo abilitato per Amazon Alexa, puoi chiedergli dove si trova l’attività ogni giorno.

Aspettati di vedere le viste dell’alba, simili a quelle condivise per la prima volta durante l’Apollo 8, ma con fotocamere e tecnologia molto migliori.

Artemis I introdurrà il primo esperimento biologico nello spazio profondo
Esperimenti scientifici e presentazioni tecnologiche Cavalcano un anello sul razzo. I dieci piccoli satelliti, chiamati CubeSats, si separeranno e seguiranno percorsi separati per raccogliere informazioni sulla Luna e sull’ambiente dello spazio profondo.

La missione inaugurale Artemis inizierà la fase di esplorazione spaziale atterrando vari equipaggi di astronauti su regioni della Luna precedentemente inesplorate e alla fine consegnerà missioni con equipaggio su Marte.

Il razzo e la navicella spaziale saranno testati e testati per la prima volta prima di portare gli astronauti sulla luna su Artemis II e Artemide IIIprevista rispettivamente per il 2024 e il 2025.

revisione: Una versione precedente di questa storia conteneva l’altezza errata del pacchetto Artemis 1 sulla rampa di lancio.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews