Appello urgente di aiuto lanciato mentre le immagini satellitari mostrano che un terzo dell’area del Pakistan è sott’acqua | risposta umanitaria

Gli operatori umanitari hanno chiesto donazioni urgenti per combattere l’impatto “totalmente devastante” delle inondazioni in Pakistan Nuove immagini satellitari Sembra confermare che un terzo del Paese è ora sott’acqua.

come il Regno Unito Comitato per l’emergenza calamità L’Agenzia spaziale europea (DEC) ha lanciato un appello per raccogliere fondi per 33 milioni di persone colpite e l’Agenzia spaziale europea ha rilasciato immagini nitide basate sui dati acquisiti dal suo satellite Copernicus.

Queste immagini sembrano confermare la valutazione del governo pakistano secondo cui più di un terzo del paese – un’area grande più o meno quanto il Regno Unito – è stato inondato da piogge monsoniche, che si stima siano 10 volte più forti del normale.

“Il fiume Indo è straripato, creando di fatto un lungo lago largo decine di chilometri”, ha affermato Issa in una nota.

Le inondazioni hanno ucciso più di 1.100 persone, inclusi 399 bambini, distrutto più di un milione di case e spazzato via raccolti, bestiame e infrastrutture chiave come strade e ponti.

I dati acquisiti dal satellite Copernicus dell'Agenzia spaziale europea il 30 agosto sono stati utilizzati per mappare l'entità delle inondazioni che stanno attualmente devastando il Pakistan.
I dati acquisiti dal satellite Copernicus dell’Agenzia spaziale europea il 30 agosto sono stati utilizzati per mappare l’entità delle inondazioni che stanno attualmente devastando il Pakistan. Foto: ESA

Giovedì Saleh Saeed, amministratore delegato di DEC, l’organizzazione ombrello di 15 importanti enti di beneficenza britannici, ha chiesto aiuto al pubblico britannico. “Il tempo è critico e le condizioni dovrebbero peggiorare man mano che la pioggia continua”, ha affermato. “Invitiamo tutti: per favore, date tutto quello che potete”.

Maryam Imtiaz cura del pakistan Ha detto che era chiaro che l’emergenza elettronica “non era sotto controllo”. “La situazione sul campo è molto devastante… Abbiamo bisogno di quanto più aiuto possibile”, ha aggiunto.

Gli operatori umanitari sono alle prese con enormi sfide logistiche per raggiungere milioni di persone bisognose, in particolare nella provincia sudorientale del Sindh, dove il livello dell’acqua rimane alto. Anche nelle zone in cui l’acqua si è leggermente ritirata, la distribuzione degli aiuti è complicata da strade danneggiate, linee elettriche tagliate e ferrovie intasate.

“[It] “Le agenzie umanitarie stanno lottando: è una sfida ottenere aiuti da A a B”, ha affermato Waseem Ahmed, CEO di Aid. Soccorso islamico nel mondo. In calo anche i beni a disposizione degli enti assistenziali e delle persone [in quantity]. “

Parlando dallo stato nord-occidentale di Khyber Pakhtunkhwa, Ahmed ha detto che era nel paese a causa delle inondazioni del 2010 che hanno ucciso quasi 2.000 persone, ma questo è stato peggio.

“La situazione… è un caos assoluto ovunque. Le persone sono sul ciglio della strada, in attesa di assistenza umanitaria, come acqua, cibo e riparo, che non ha precedenti nella storia del Pakistan. Nei miei 22 anni di esperienza come [a] Come operatore umanitario, non ho mai visto una tale devastazione causata dalle inondazioni”.

Ha detto di aver incontrato una donna che ha demolito la sua casa e il suo bestiame. Ha indicato un luogo [that] Era la sua casa. Potevo solo vedere l’acqua lì. Questa è la portata della devastazione che sta avvenendo in Pakistan”.

Un altro operatore umanitario sulla Terra, Ajiba Aslam, di l’età International ha affermato che 2,3 milioni dei 33 milioni di persone colpite sono ritenute persone anziane e sono considerate particolarmente vulnerabili perché spesso non sono in grado di accedere ai campi temporanei per gli sfollati.

Un collega della provincia del Sindh le ha raccontato di un vecchio che ha incontrato “su una ferrovia che sembrava molto disperato”. Aveva già aiutato suo figlio e i suoi nipoti a evacuare e ora li ha persi. Non sapeva dove fossero. Stava davvero lottando per camminare, disse, quindi non aveva riparo, cibo, acqua, niente.

In un paese già afflitto da alti livelli di povertà e malnutrizione, la massiccia distruzione di raccolti e bestiame è particolarmente preoccupante e si teme possa significare un “inverno estremamente freddo” per milioni di persone.

Una famiglia riposa dopo aver recuperato i propri averi dalla loro casa colpita dall'alluvione, a Charsadda, in Pakistan.
Una famiglia riposa dopo aver recuperato i propri averi dalla loro casa colpita dall’alluvione, a Charsadda, in Pakistan. Fotografia: Muhammad Sajjad/The Associated Press

Jennifer Ankrum Khan, Country Director presso Azione contro la fameHa affermato che i danni delle inondazioni si aggiungono all’impatto economico della pandemia di COVID-19 Aumento del prezzo del cibo A causa dell’invasione russa dell’Ucraina.

“Stavamo già assistendo a una massiccia inflazione dei prezzi dei generi alimentari, e ora abbiamo queste inondazioni che hanno colpito tutti i raccolti che sono cresciuti durante la stagione, tutte le scorte di cibo che sono state mantenute dalle diverse comunità, dal governo”.

“Quindi questo non influenzerà solo per ora, ma a lungo termine”, ha aggiunto.

governo pakistano detto il danno di inondazioni che potrebbero ammontare a circa $ 10 miliardi (£ 8,6 miliardi), e ha chiesto aiuto al mondo mentre lotta per affrontare l’impatto della crisi climatica che ha fatto poco per creare.

GiovedìIl ministro degli Esteri del Regno Unito, Liz Truss, ha affermato che il Regno Unito “[stood] Con il Pakistan” stava dando 15 milioni di sterline per aiutare i soccorsi.

Il Foreign and Commonwealth Office of Development (FCDO) ha affermato che un terzo di tale importo proverrebbe da un impegno a finanziare i primi 5 milioni di sterline raccolti dall’appello del DEC.

Il DEC si è detto “incredibilmente grato” al governo del Regno Unito per l’impegno, ma ha aggiunto che “guardava avanti con speranza”. [to] Il governo del Regno Unito sta aumentando questo importo, se possibile”. Il tetto massimo di finanziamento corrispondente è molto più basso rispetto ai recenti appelli. per l’Ucraina e l’Afghanistan.

Gli appelli saranno trasmessi su BBC, ITV, Channel 4, Channel 5 e Sky il giovedì dopo i telegiornali serali.

READ  Infortuni, trasferimenti e "la nostra città" - 5 cose chiave della conferenza stampa pre-partita di Klopp - Liverpool FC

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews