Anne Hathaway riflette sull'”odio” che ha subito dopo aver vinto un Oscar



CNN

Anne Hathaway ha scelto di considerare il periodo turbolento dopo aver vinto un Oscar quasi un decennio fa come un'”opportunità” per imparare.

Hathaway, che ha vinto un Oscar come migliore attrice non protagonista per il suo ruolo in Les Misérables del 2012, ha parlato lunedì sera all’evento Women in Hollywood di Elle riguardo all’odio che ha fatto. soffrire Online e nei media che hanno portato alla sua vittoria, e in particolare dopo la sua vittoria.

“Dieci anni fa, ho avuto l’opportunità di guardare al linguaggio dell’odio da una nuova prospettiva”, ha detto Hathaway, secondo una copia uguale all’originale Pubblicato dal sito della rivista. “Per il contesto, è un linguaggio che uso con me stesso da quando avevo 7 anni. E quando il dolore che ti stai causando viene improvvisamente amplificato in qualche modo, diciamo, dall’intero volume di Internet… è una cosa .”

Hathaway ha detto che la sua esperienza le ha fatto capire che “non desideravo avere nulla a che fare con quel tipo di energia” e “non creo più arte da questo luogo”.

Non ho più spazio per lei, vivo nella paura di lei, non parlo la sua lingua per nessun motivo. ad ognuno. Lei disse.

Hathaway ha vinto un gran numero di premi per la sua interpretazione quell’anno, inclusi un Golden Globe e un BAFTA ed è stata considerata una delle preferite dell’Oscar. Tuttavia, il suo successo è arrivato Barbe.

“C’è una differenza tra essere e comportamento”, ha aggiunto Hathaway. “Puoi giudicare il comportamento. Puoi perdonare il comportamento o meno. Ma non hai il diritto di giudicare, specialmente di non odiare, una persona. E se lo fai, non sei fuori luogo”.

Ha concluso con una nota positiva, affermando che l’odio è un comportamento appreso che può essere cambiato e riscattato.

“La buona notizia sull’odio che si apprende è che chiunque lo impari può imparare”, ha detto. “C’è una mente là fuori. Spero che si diano la possibilità di imparare di nuovo ad amare”.

In precedenza nel suo discorso, l’attrice “Il diavolo veste Prada” ha reso omaggio agli altri premiati della serata, tra cui Sigourney Weaver, Ariana DeBose, Sydney Sweeney, Michelle Yeoh, Issa Rae, Zoe Kravitz e Olivia Wilde.

“Sii felice per le donne”, ha detto Hathaway. “Sii particolarmente felice per le donne di successo. Ad esempio, non è così difficile”.

READ  I romanzi a sorpresa di Brandon Sanderson hanno superato il Pebble Clock come il Kickstarter di maggior successo di sempre

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews