$ 5 di gas potrebbero diffondersi ampiamente mentre i prezzi raggiungono un altro record

I prezzi del gas sono ora superiori del 27% rispetto al giorno prima che la Russia invadesse l’Ucraina.

Andy Lipow, presidente di Lipow Oil Associates, ha dichiarato lunedì alla CNN: “Tutto indica un prezzo più alto. Stiamo arrivando a circa $ 5”.

Citando un aumento dei futures sulla benzina, Lipow sta aumentando le sue previsioni per la benzina da $ 4,50 a $ 4,75 al gallone, suggerendo che i conducenti del fine settimana del Memorial Day potrebbero essere accolti con un aumento record dei prezzi.

Lipow ha affermato che $ 5 sono “possibili”, anche se ha riconosciuto che le aspettative potrebbero cambiare notevolmente se ci fosse uno sviluppo improvviso della guerra in Ucraina o con Covid.

Secondo l’AAA, la media è già superiore a $ 5 al gallone in quattro stati: California, Washington, Nevada e Hawaii. L’Oregon è a un centesimo di distanza.

I prezzi elevati del gas peggiorano l’inflazione

È importante notare che i prezzi del gas non sono a livelli record dopo l’adeguamento per l’inflazione. Il record corretto per l’inflazione è stato stabilito nel giugno 2008 quando erano in media di $ 5,38 per gallone, secondo la US Energy Information Administration.

Tuttavia, il recente aumento dei prezzi del gas minaccia di esacerbare i problemi di inflazione che devono affrontare le famiglie e l’economia statunitense in generale.

Il problema è che l’offerta non riesce ancora a tenere il passo con la domanda, soprattutto per benzina, diesel e altri prodotti petroliferi. I futures della benzina sono balzati a nuovi massimi lunedì.

La buona notizia, secondo Lipow, è che la produzione di benzina dovrebbe aumentare nelle prossime settimane mentre le raffinerie statunitensi terminano la loro stagione di manutenzione.

READ  L'inflazione in Cina rende difficile per la Banca popolare cinese (PBOC) tagliare i tassi di interesse la Federal Reserve statunitense

La cattiva notizia è che i prezzi del petrolio sono ancora alti.

Lunedì i prezzi del petrolio hanno approfondito ulteriormente la regione a tre cifre, sollevando lo spettro di un aumento dei prezzi del gas nei prossimi giorni.

Il petrolio statunitense è balzato del 3,4% a 114,50 dollari al barile, la chiusura più alta dal 23 marzo. Il greggio Brent, il benchmark globale, è aumentato di circa il 3% a $ 114,50 al barile negli ultimi scambi.

La domanda di energia continua a crescere mentre il mondo si riprende dal Covid-19. Nonostante il blocco del Covid in Cina, la domanda di petrolio a marzo ha raggiunto il 101% dei livelli del 2019, secondo l’International Energy Forum, citando i dati appena rilasciati dalla Joint Organizations Data Initiative (JODI).

Tuttavia, l’offerta continua a rallentare, con una produzione a solo il 97% dei livelli del 2019.

“La situazione Covid a Shanghai si sta leggermente attenuando. La domanda potrebbe tornare rapidamente”, ha affermato Robert Yuger, vicepresidente dei futures sull’energia di Mizuho Securities. “Se c’è un breakout, potrebbe liberare petrolio greggio”.

Fino agli ultimi giorni, i prezzi del petrolio non erano aumentati tanto quanto i prezzi al dettaglio di benzina e diesel, entrambi a livelli record o vicini.

La fornitura di prodotti petroliferi come la benzina ha faticato a tenere il passo con la domanda, in parte a causa della limitata potenza di fuoco delle raffinerie dopo la chiusura delle raffinerie negli ultimi anni.

“Nessuno può far funzionare la raffineria perché non ha capacità inutilizzata”, ha detto Yauger.

Negli ultimi due anni, gli Stati Uniti hanno perso circa il 5,5% della loro capacità di raffinazione, secondo la US Energy Information Administration.

READ  Il petrolio rimbalza per la scarsa offerta e le prospettive di nuove sanzioni russe

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Altcoinews