Bitcoin contro peso argentino al massimo storico

A causa dell’inflazione galoppante in Argentina, il Bitcoin ha raggiunto il massimo assoluto in tandem con la valuta locale, secondo quanto riportato dal Financial Times .

Quindi, al momento, gli argentini sono pronti a pagare 394 mila pesos per 1 BTC, cioè più di dicembre 2017.

“Se un argentino nel 2017 ha acquisito Bitcoin nel punto più alto della” bolla più grande della storia “, ora avrebbe più denaro di quello che avrebbe depositato su un conto bancario “, ha detto il commerciante di criptovalute Josu San Martin.

I prezzo del peso argentino nell’ultimo anno è diminuito di circa due volte, allo stesso tempo, il tasso di inflazione nel paese ha superato il 55%.

Pertanto, nelle condizioni di inflazione a due cifre e nella rapida svalutazione della valuta nazionale, il Bitcoin può essere un mezzo efficace per preservare il valore.


Informazioni su Michela Mancini 137 Articoli
Nata a Roma classe 84, Laureata con lode in Economia e Commercio, ha conosciuto le monete digitali nel 2014 e, dopo aver approfondito la materia ha deciso di lavorare in questo settore in qualità di scrittrice. Attualmente collabora con alcuni siti web del settore nei quali pubblica notizie di criptovalute e le novità riguardanti la tecnologia blockchain. É autrice in Altcoinews.it da gennaio 2018. Email: michela_m84@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*