Santander dovrà restituire quasi $ 350.000 a Mercado Bitcoin.

La Corte di giustizia di San Paolo ha recentemente respinto l’appello presentato dal Banco Santander contro l’excange di criptovalute locale Mercado Bitcoin e ha ordinato alla banca di restituire allo scambio l’equivalente di quasi $ 350.000. Il rapporto della sentenza è apparso originariamente nella fonte di notizie brasiliana Criptomoedas Facil l’8 marzo.

L’azione che ha portato al processo giudiziario è iniziata quando Santander ha preso la decisione di chiudere il conto di Mercado Bitcoin e congelato i suoi fondi, sostenendo che i suoi rapporti commerciali erano contrari alla politica della banca.

La società, sostenendo che le azioni di Santander erano ingiustificate, cercò immediatamente un ricorso legale e vinse. Alla banca è stato ordinato di restituire i fondi dell’exchange con un pagamento di interessi aggiuntivo dell’1% al mese. Inoltre, Santander è stata anche tenuta a pagare le spese legali, che sono state fissate al 10% del valore della condanna.

Sentendo che la sentenza era ingiusta, Santander ha cercato di appellarlo, ma senza risultato. Ancora una volta, Mercado Bitcoin ha ricevuto un enorme consenso da parte della corte. Una trascrizione della sentenza sul portale governativo Impresa Oficial dimostra che il 6 marzo l’appello è stato respinto con voto unanime.




Informazioni su Michela Mancini 133 Articoli
Nata a Roma classe 84, Laureata con lode in Economia e Commercio, ha conosciuto le monete digitali nel 2014 e, dopo aver approfondito la materia ha deciso di lavorare in questo settore in qualità di scrittrice. Attualmente collabora con alcuni siti web del settore nei quali pubblica notizie di criptovalute e le novità riguardanti la tecnologia blockchain. É autrice in Altcoinews.it da gennaio 2018. Email: michela_m84@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*