La borsa Svizzera lancerà un prodotto di investimento basato sul token XRP – Ripple

La borsa più grande della Svizzera, la SIX Swiss Exchange, si prepara a lanciare l’ennesimo prodotto negoziato in borsa (ETP) legato al simbolo XRP. È segnalato da CoinDesk .

È previsto che un prodotto collegato a XRP sotto il ticker AXRP sia ospitato dalla società svizzera Amun AG. Secondo il suo amministratore delegato, Hani Rushwan, è già stata ricevuta l’autorizzazione appropriata da parte del SIX.

“Possiamo tranquillamente dire che ci aspettiamo di lanciare il primo ETP al mondo basato su XRP nei prossimi due mesi “, ha affermato.

Rashvan ha anche affermato che la sua azienda ha ricevuto il permesso di lanciare altri quattro ETP di criptovaluta – basati su Bitcoin Cash (BCH), Litecoin (LTC), Stellar Lumens (XLM) ed EOS. I tempi del loro lancio non sono ancora stati determinati e dipenderanno dalla domanda dei clienti, ma come prevede la società, ciò avverrà prima della fine dell’anno.

SIX ha introdotto il suo primo ETP di criptovaluta per investitori retail e istituzionali nel novembre 2018. E ‘stato anche rilasciato da Amun AG e sta scambiando sotto il ticker “HODL”, tra cui Bitcoin, Ethereum, Litecoin e XRP. Ben presto, “HODL” ha sovraperformato prodotti simili basati su asset tradizionali come petrolio e oro.

Secondo le regole di SIX Swiss Exchange, gli ETP sono considerati strumenti di investimento passivi e non prevedono strategie di trading attive. Di conseguenza, non sono considerati come organismi di investimento collettivo e, pertanto, non necessitano di approvazione o regolamentazione da parte dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA).

Inoltre, le regole di SIX Swiss Exchange stabiliscono che solo le 15 maggiori criptovalute a capitalizzazione possono essere incluse nell’elenco al momento dell’applicazione, e che i progetti stessi devono essere “basati su codice open source che funzioni secondo i principi blockchain”. Di conseguenza, i token che vengono distribuiti attraverso l’ICO non possono essere elencati.

Tuttavia, come notato da Hani Rashvan, la sua azienda prevede anche di lanciare il proprio token, lo standard ETC, che verrà utilizzato per la cifratura di criptovalute e ETP tradizionali.




Informazioni su Paolo Cianfriglia 140 Articoli
Paolo è un analista finanziario che ama analizzare e scrivere di mercati finanziari, in particolare dei mercati in forte crescita delle criptovalute. Scrive per diversi siti web e blog aziendali e contestualmente offre consulenza agli investitori che non conoscono ancora bene i pericoli correlati ai mercati delle valute digitali. Fortemente motivato dall'interesse per la blockchain technology ama condividere le novità del settore. Indirizzo Email: paoloweb@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*