Altcoin.io ha aperto il proprio portafoglio di scambi atomici per aiutare gli sviluppatori di blockchain a imparare e sviluppare la tecnologia.

Altcoin.io

Altcoin.io, uno scambio di criptovalute decentralizzato che ha raccolto quasi $ 1M attraverso una campagna di crowdfunding con WeFunde , ha aperto il proprio portafoglio di scambi atomici per aiutare gli sviluppatori blockchain a imparare e sviluppare la tecnologia.

Oggi, la maggior parte delle transazioni di criptovaluta avviene attraverso centralizzati. Questi intermediari generalmente conservano i fondi dei loro utenti in archivi centralizzati, esponendoli al furto. In effetti, gli hacker hanno rubato $ 927 milioni dalle borse centralizzate nei primi nove mesi del 2018, già il 250% in più rispetto alle cifre del 2017.

Gli swap atomici cercano di risolvere questo problema rimuovendo questi intermediari, offrendo un metodo sicuro, privato e poco costoso per il trasferimento di risorse digitali tra individui.

La natura decentralizzata degli scambi atomici ha attirato l’attenzione del CEO di Altcoin.io Andrew Gazdecki. Spaventato dal patrimonio di miliardi di dollari di beni digitali sottratti agli scambi centralizzati, Andrew e il suo team stavano esaminando diverse tecnologie che avrebbero garantito il trading di criptovaluta una volta per tutte.

Gazdecki ha dichiarato: “Come sviluppatori di uno scambio decentralizzato, era davvero importante per noi garantire che gli utenti rimanessero sempre in controllo dei propri token. Gli swap atomici consentirebbero il trading peer-to-peer mantenendo al contempo ogni transazione con certezza blockchain, quindi eravamo naturalmente molto entusiasti di iniziare a sviluppare il nostro portafoglio di swap atomici. “

Gli swap atomici utilizzano un tipo speciale di contratto intelligente chiamato HTC (Hashed Time-Locked Contract). Quando due o più parti accettano di operare, i loro fondi sono bloccati nell’HTLC fino a quando entrambe le parti confermano la ricezione dei loro nuovi token tramite un codice crittografico. È quindi estremamente difficile per una parte frodare un altro. E poiché nessun intermediario acquisisce la proprietà di quei token, non esiste un repository centralizzato da hackerare.

Il team di Andrew ha iniziato a costruire sul successo del primo scambio atomico su catena di Decred. Poi, dopo aver completato con successo il primo scambio atomico ethereum in bitcoin al mondo, Altcoin.io ha continuato a costruire e rilasciare il primo portafoglio di scambi atomici al mondo. Questa doveva essere la base per lo scambio decentralizzato Altcoin.io, ma i tempi di transazione lenti alla fine si sono rivelati un ostacolo.

“Qualsiasi scambio deve essere in grado di gestire transazioni ad alto volume e sensibili al tempo e gli scambi atomici si sono dimostrati troppo lenti per offrire il miglior servizio ai nostri utenti. Non vediamo l’ora di vedere gli altri basarsi sui nostri sviluppi e integrare gli swap atomici nelle loro progetti blockchain. “

Da allora Altcoin.io ha lavorato su un’architettura sidechain simile al plasma per il loro scambio decentralizzato. Plasma, una filosofia progettuale proposta per la prima volta da Vitalik Buterin e Joseph Poon , offre transazioni sicure e scalabili senza sacrificare la velocità. Tuttavia, Andrew rimane ottimista riguardo al futuro degli swap atomici.

“Costruire il nostro portafoglio Atomic Swap è stata un’esperienza fantastica per noi. Abbiamo imparato molto e siamo davvero entusiasti di condividere un portafoglio di lavoro con la comunità degli sviluppatori per vedere cosa possono fare con esso. Abbiamo a malapena scalfito la superficie e posso vedere un grande potenziale negli scambi atomici per cose come le grandi operazioni Over the Counter in cui la velocità non è necessariamente una priorità “.

Con open source di Atomic Swap Wallet, Altcoin.io spera di aiutare altri progetti blockchain a raggiungere i loro obiettivi attraverso la tecnologia di scambio atomico e persino a portare il portafoglio a un lancio su mainnet.

Gli sviluppatori che desiderano testare il portafoglio di swap atomico possono farlo sul sito Web di Altcoin.io. Il codice e la documentazione open source sono disponibili sul repository GitHub di Altcoin.io .




Informazioni su Michela Mancini 132 Articoli
Nata a Roma classe 84, Laureata con lode in Economia e Commercio, ha conosciuto le monete digitali nel 2014 e, dopo aver approfondito la materia ha deciso di lavorare in questo settore in qualità di scrittrice. Attualmente collabora con alcuni siti web del settore nei quali pubblica notizie di criptovalute e le novità riguardanti la tecnologia blockchain. É autrice in Altcoinews.it da gennaio 2018. Email: michela_m84@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*