Ripple (XRP) è destinata a perdere valore, mentre Bitcoin e Ethereum cresceranno

Il prezzo di XRP di Ripple ha toccato il suo massimo in area 3.40 dollari all’inizio di gennaio 2018 per poi successivamente tornare indietro al prezzo di oggi di $ 0,49 .

Secondo alcune opinioni XRP potrebbe presto passare in secondo piano rispetto alle altre principali criptovalute concorrenti, con la preoccupazione per la sua centralizzazione che potenzialmente escluderebbe XRP dall’ingresso in un quadro normativo che inciderebbe sull’aumento dei prezzi delle altre monete digitali.

Se la SEC categorizza il Ripple (XRP) come security, sperimenteremo a breve termine un grande calo del suo valore di mercato. A lungo termine diventerà semplicemente un asset digitale di proprietà di investitori istituzionali. Ha riferito Anatoly Castella, CEO, Elpis Investments.

Nei giorni scorsi, il rivale bitcoin è cresciuto un’altro miliardo di capitalizzazione dopo che è stato rivelato che l’investitore Steven Cohen ha investito denaro in un hedge fund incentrato su criptovalute e società basate su blockchain.

Cohen Private Ventures ha investito in Autonomous Partners, un nuovo hedge fund che compra criptovalute e equity in società legate alla blockchain mentre il mondo della finanza mainstream inizia la ricerca della “prossima generazione” di investimenti nell’era digitale.

Se la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti decide che i token sono titoli, potrebbero quindi essere soggetti a leggi diverse rispetto ai token che non lo sono.

Arianna Simpson, di Autonomous Partners, ha dichiarato: “Ho molte preoccupazioni riguardo al livello di centralizzazione di XRP, e ho delle preoccupazioni normative se il token sarà regolamentato come security.

Anatoly Castella, CEO di Elpis Investments ha dichiarato a Express.co.uk che l’XRP di ripple è destinato a perdere valore perché non è una ” Fiat digitale” e non una “vera” criptovaluta.

Il Sig. Castella avverte che l’XRP non è all’altezza della “interpretazione più pura di ‘criptovaluta’.

Ha detto: “Ripple assomiglia ad una piattaforma fintech che combina i migliori elementi della moneta legale e della criptovaluta blockchain.

“Dovrebbe essere considerato ‘Digital Fiat’, non una criptovaluta”.

“Ripple non può essere paragonato a BTC o ETH. I minatori hanno creato nodi sulla rete per elaborare le transazioni e vengono compensati con queste criptovaluta, sia attraverso commissioni o premi di mining”.

“Non è così che funziona la Ripple”.

“Ripple non ha attività minerarie o minatori di sorta. Invece, le transazioni sono alimentate attraverso un blockchain ‘centralizzato’ per renderlo più affidabile e veloce. L’XRP è stato estratto in una sola volta dalla società madre – Ripple Labs Inc – ha una maggioranza della criptovaluta detenuta da loro.

“Se la SEC categorizza il Ripple XRP come security, sperimenteremo a breve termine un grande calo del suo valore di mercato. A lungo termine diventerà semplicemente un asset digitale di proprietà di investitori istituzionali “.




Informazioni su Paolo Cianfriglia 135 Articoli
Paolo è un analista finanziario che ama analizzare e scrivere di mercati finanziari, in particolare dei mercati in forte crescita delle criptovalute. Scrive per diversi siti web e blog aziendali e contestualmente offre consulenza agli investitori che non conoscono ancora bene i pericoli correlati ai mercati delle valute digitali. Fortemente motivato dall'interesse per la blockchain technology ama condividere le novità del settore. Indirizzo Email: paoloweb@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*