Nexo aggiunge la moneta Binance Coin come garanzia per prestiti Instant Crypto-Backed

Nexo è lieta di annunciare che dal 1 ° luglio 2018, i possessori di Binance Coin (BNB) sono in grado di utilizzare le loro monete come garanzia per ottenere prestiti istantanei da Nexo, rafforzando il suo ruolo di catalizzatore per la crescita dell’ecosistema blockchain.

Binance Coin (BNB) è l’ultima aggiunta come opzione sulla piattaforma Nexo, con nuovi integrati su base regolare.

Nexo aiuta gli investitori criptati a svelare il valore della loro ricchezza fornendo loro prestiti istantanei in USD, EUR e USDT (Tether) contro le loro cripto-proprietà. Promettendo i loro beni, piuttosto che venderli, i clienti ottengono liquidità immediata e mantengono il vantaggio del futuro apprezzamento del valore delle loro criptovalute e dei loro token. Il concetto ha rapidamente guadagnato un enorme seguito tra cripto minatori, hedge fund, aziende che hanno condotto ICO e molti altri. Investitori di tutte le dimensioni e nazionalità hanno trovato diverse ragioni per cui Nexo è la loro prima associazione con i prestiti criptati.

Prima di aggiungere BNB, gli utenti hanno già preso in prestito importi consistenti con il bitcoin (BTC), l’etereum (ETH) e la valuta nativa della piattaforma, il token di dividendi NEXO. Quest’ultimo offre ai mutuatari uno sconto del 50% sul loro interesse, dandogli il diritto di ottenere un dividendo del 30% dagli utili netti della società.

BNB è stata lanciata da Binance raccogliendo $ 15 milioni attraverso un’offerta iniziale di monete (ICO) a luglio 2017 . Di conseguenza, Binance è diventato uno dei più grandi scambi di criptovalute con un volume di scambi giornaliero di oltre $ 1 miliardo .

Ciò ha trasformato BNB in ​​una delle maggiori criptovalute del mondo con una capitalizzazione di mercato di oltre $ 1,45 miliardi al momento della pubblicazione. La moneta ha sovraperformato i bitcoin nei mercati ribassisti.




Informazioni su Rebecca Ricci 133 Articoli
Rebecca ha conseguito un Master in Giornalismo presso l'Università di Bologna e scrive professionalmente in un'ampia varietà di generi, in particolare le ultime notizie tecnologiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*