Ripple: La terza causa giudiziaria potrebbe portare a gravi conseguenze per XRP ma bitcoin e criptovalute continueranno a crescere

Ripple labs la società gestita da  il suo amministratore delegato Brad Garlinghouse secondo le ultime notizie sembra essere in difficoltà in questo momento dopo aver ricevuto la terza citazione in giudizio nel giro di tre mesi.

Quello che si stanno chiedendo gli investitori adesso, è che che cosa può succedere ad XRP la criptovaluta promossa dalla società Ripple labs, in seguito a questi eventi che vedono la compagnia accusata di frode, stando agli ultimi movimenti del mercato si è visto che effettivamente mentre bitcoin e altcoin aumentavano di valore, Ripple sottoperformava il mercato, probabilmente queste vicende giudiziarie hanno portato gli investitori ad evitare di operare in XRP.

C’è da notare, come abbiamo più volte scritto, Ripple ha siglato partnership con le più importanti istituzioni finanziarie e servizi di pagamento del mondo, il che, la rende un progetto molto valido, ma, in certi casi, quando si opera in strumenti finanziari dove è possibile vendere e comprare istantaneamente queste premesse passano in secondo piano, può capitare, soprattutto se, la società non riesca ad uscirne bene da queste accuse, che XRP potrebbe essere oggetto di un panic selling,  una situazione in cui, tutti i milioni di investitori che hanno comprato XRP vogliono liberarssi nel più breve tempo possibile della criptovaluta, questo porterebbe ad un crollo del prezzo di XRP che coinvolgerebbe l’intero mercato delle criptovalute, visto che XRP è la terza più importante per capitalizzazione. In base a quello che possiamo vedere al momento non sembra essere questo il caso ma, non essendo possibile sapere gli sviluppi delle cause in corso ed eventuali citazioni in giudizio che potrebbero essere in arrivo riteniamo opportuno fare la suddetta ipotesi che comunque non ci auguriamo succeda.

Poichè esiste una forte correlazione tra bitcoin e criptovalute altcoin, di cui recentemente l’amministratore delegato di Ripple Brad Garlinghouse ha ritenuto opportuno dichiarare che sta andando a svanire, “quando le persone conosceranno bene ogni diverso caso d’uso per ogni progetto la correlazione andrà via via ad attenuarsi”, ha detto. Secondo la nostra opinione, anche nel peggiore dei casi in cui la magistratura si esprimerà a sfavore di Ripple labs i mercati delle criptovalute seguiranno i movimenti del bitcoin e continueranno a crescere nel lungo periodo.




Informazioni su Paolo Cianfriglia 136 Articoli
Paolo è un analista finanziario che ama analizzare e scrivere di mercati finanziari, in particolare dei mercati in forte crescita delle criptovalute. Scrive per diversi siti web e blog aziendali e contestualmente offre consulenza agli investitori che non conoscono ancora bene i pericoli correlati ai mercati delle valute digitali. Fortemente motivato dall'interesse per la blockchain technology ama condividere le novità del settore. Indirizzo Email: paoloweb@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*