Bitcoin, Ripple, Bitcoin Cash, Ethereum ed EOS hanno registrato forti perdite rispetto al dollaro USA.

Nonostante il forte volume del mercato della crittografia, le principali risorse digitali tra cui Bitcoin, Ripple, Bitcoin Cash, Ethereum ed EOS hanno registrato forti perdite rispetto al dollaro USA.

Mentre il bitcoin ha mostrato un leggero calo dell’1% nel valore, Ripple, Bitcoin Cash ed EOS, la terza, la quarta e la quinta più grandi criptovalute del mercato globale per valutazione, hanno perso il 6% del loro valore rispetto al dollaro USA il 6 luglio.

A causa delle azioni legali intraprese verso la società Ripple labs il token XRP fatica ad un aumentare di valore, molti investitori sono preoccupati e al momento risulta rischioso investire in XRP, almeno fino a quando non ci saranno notizie più chiare sull’esito delle vicende. Oggi XRP perde il 4 percento nella prima parte della sessione di trading.

Occorre anche osservare che il prezzo di bitcoin non è riuscito a superare i livelli di resistenza posti tra 6.700 e 6.800 dollari e questo suggerisce che al momento la forza rialzista si è attenuata, il mercato quindi potrebbe ora subire una svalutazione nel breve termine, segnali positivi arriverebbero appunto se venissero superati i livelli di resistenze che spingerebbero i prezzi in area 7.000, ipotesi al momento meno probabile considerando anche l’indicatori tecnici e le ultime notizie non particolarmente positive.




Informazioni su Emanuele Brizzi 168 Articoli
Emanuele è un giornalista freelance, esperto di tecnologia finanziaria, segue quotidianamente l'andamento dei mercati, laureato in economia nel 2013 si è interessato alla blockchain da quando ha letto per la prima volta di Bitcoin diversi anni fa'. L'autore ama scrivere di criptovalute, la sua attenzione è focalizzata sulle novità che periodicamente emergono dai nuovi progetti e quelli esistenti. Email: brizzi_block@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*