La Thailandia regolamenta le ICO, dal 16 luglio le nuove norme entreranno in vigore

La Securities and Exchange Commission (SEC) della Thailandia  ha pubblicato un quadro normativo per l’emissione e la vendita di token digitali attraverso le prime offerte di monete (ICO) e annunciando la regolamentazione delle ICO, che entrerà in vigore dal 16 luglio.

Secondo il decreto le ICO dovranno essere inizialmente approvati dalla SEC, inoltre chi intende lanciare una ICO deve necessariamente essere un azienda con sede in Tailandia con un capitale sociale minimo di 5 milioni di baht.

La struttura di gestione e il personale dell’emittente ICO devono essere adeguati per le operazioni aziendali. Devono inoltre essere preparati a valutare i piani aziendali relativi alla ICO e  alla struttura di distribuzione dei token digitali nonché ad effettuare controlli per garantire che il codice del computer o il codice sorgente corrisponda alle informazioni divulgate.

Gli emittenti ICO devono essere società stabilite sotto la giurisdizione legale tailandese, con piani aziendali chiari e diritti chiari per i titolari di token digitali. Sono inoltre richieste informazioni sul codice sorgente, sul prospetto di investimento e sui rendiconti finanziari.

La Thailandia dunque fa’ un passo avanti e si muove verso la regolamentazione delle ICO portando appunto regole chiare al fine di proteggere gli investitori da eventuali truffe che in questo settore sono sempre dietro l’angolo.




Informazioni su Michela Mancini 110 Articoli
Nata a Roma classe 84, Laureata con lode in Economia e Commercio, ha conosciuto le monete digitali nel 2014 e, dopo aver approfondito la materia ha deciso di lavorare in questo settore in qualità di scrittrice. Attualmente collabora con alcuni siti web del settore nei quali pubblica notizie di criptovalute e le novità riguardanti la tecnologia blockchain. É autrice in Altcoinews.it da gennaio 2018. Email: michela_m84@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*