Ripple (XRP) migliora l’accesso all’India con Kotak Mahindra Bank

La crescita nel settore bancario è aumentata vertiginosamente: l’ 80% degli adulti ha un conto in banca in India, una percentuale più che raddoppiata dal 2011. L’India è stata anche il maggior ricevitore di rimesse negli ultimi anni, con circa $ 69 miliardi in il paese nel 2017.

I dati sono chiari: Le istituzioni finanziarie indiane sono un hub fondamentale sia per i cittadini nel loro paese che per la maggiore economia globale.

Con questo in mente, Ripple ha aperto un ufficio a Mumbai nel 2017 e ha iniziato a collaborare in modo aggressivo con le istituzioni finanziarie di tutto il paese per migliorare l’accesso ai servizi per i consumatori e le imprese.

La società è in grado di farlo attraverso RippleNet, una rete decentralizzata di fornitori di servizi di pagamento e banche che si connettono tra loro attraverso la tecnologia di Ripple. E oggi è stata annunciata l’ultima novità di RippleNet: Kotak Mahindra Bank – una banca leader in India con oltre 1300 filiali.

Kotak userà xCurrent per alimentare pagamenti di rimesse istantanee nel paese. I clienti della banca saranno in grado di regolare i pagamenti transfrontalieri con il monitoraggio end-to-end riducendo al contempo i tempi di pagamento da giorni a minuti, il tutto a un costo inferiore.

Kotak si unisce ad altre grandi banche della regione su RippleNet. A novembre, Axis Bank è stata attivata con xCurrent e nel febbraio di quest’anno IndusInd ha annunciato l’adesione alla community di RippleNet.

Oltre a migliorare i servizi, tutte queste banche stanno cercando di connettersi attraverso RippleNet a membri al di fuori dell’India, contribuendo ad espandere le proprie operazioni di rimessa. Questa tendenza è in aumento tra i fornitori di servizi di pagamento e le banche all’interno e all’esterno del paese, sottolineando ulteriormente l’opportunità di crescita delle rimesse verso l’India da tutto il mondo.

Soprattutto, migliorare i servizi di rimesse in India e all’estero significa meno tasse e più denaro per le famiglie che si affidano a quei fondi che vengono rimandati a casa.




Informazioni su Rebecca Ricci 156 Articoli
Rebecca ha conseguito un Master in Giornalismo presso l'Università di Bologna e scrive professionalmente in un'ampia varietà di generi, in particolare le ultime notizie tecnologiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*