Le criptovalute diventeranno monete nazionali degli stati, secondo CEO Robinhood

Baygu Butt, uno dei fondatori di Robinhood, un famoso broker online per il trading di criptovalute, ha fatto delle previsioni molto positive per settore. Pensa che i paesi sovrani utilizzeranno le criptovalute come monete nazionali.

“Penso che le nazioni sovrane adotteranno a un certo punto le criptovalute come proprie valute. Penso che sia in gran parte inevitabile, se succederà l’anno prossimo o tra 15 anni, non lo so, ma sono quasi sicuro al 100% che accadrà “.

“Sarà difficile per diversi anni, ci sono molte cose che sembrano fare la differenza. Intendo dire che il mercato sembra Internet, quindi penso di non credere nell’hype, prestare attenzione ai dettagli e ci sono molte cose positive che vengono da questo. ”

Avviata nel 2013, la società è stata fondata da Bhat e dal suo collega di Stanford, Vlad Tenev. Al fine di fornire servizi online di intermediazione di base gratuiti in un’applicazione mobile, la società ha rapidamente guadagnato popolarità.

COBINHOOD è una piattaforma di servizi di criptovaluta di nuova generazione disponibile anche in lingua italiana.




Informazioni su Emanuele Brizzi 151 Articoli
Emanuele è un giornalista freelance, esperto di tecnologia finanziaria, segue quotidianamente l'andamento dei mercati, laureato in economia nel 2013 si è interessato alla blockchain da quando ha letto per la prima volta di Bitcoin diversi anni fa'. L'autore ama scrivere di criptovalute, la sua attenzione è focalizzata sulle novità che periodicamente emergono dai nuovi progetti e quelli esistenti. Email: brizzi_block@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*