Block.one rilascia la versione 1.0 del software EOSIO

Oggi Block.one ha rilasciato la versione 1.0 del software open source di block block EOSIO. Questo software consente alle aziende di creare e implementare rapidamente applicazioni ad alte prestazioni e ad alta sicurezza basate su blockchain.

EOSIO consente agli sviluppatori di scrivere una logica di business compatibile con algoritmi di consenso che richiedono un’esecuzione deterministica. La vostra base di utenti può interfacciarsi con questa logica aziendale utilizzando l’infrastruttura di chiave pubblica protetta, portando sicurezza, affidabilità e verificabilità a livello di blockchain alla vostra azienda. La logica aziendale è facilmente aggiornabile in base alle strutture di governance della tua organizzazione.

EOSIO è progettato per funzionare in ambienti senza token in cui gli amministratori di sistema allocano quote di risorse potenzialmente illimitate agli utenti. In alternativa, i contratti intelligenti possono allocare le quote di risorse con altri mezzi, come le commissioni di mercato o le votazioni. Ciò rende EOSIO ideale sia per blockchain enterprise che community-driven.

A seconda del caso d’uso, EOSIO può essere configurato per utilizzare uno dei due diversi motori di Assemblaggio Web, Binaryen e WAVM. Una singola blockchain EOSIO può supportare fino a 1.000 TPS e le versioni future di EOSIO forniranno gli strumenti necessari per semplificare la comunicazione inter-blockchain, consentendo alla tua azienda di scalare orizzontalmente.

EOSIO è rilasciato sotto licenza open source MIT e viene offerto “COSÌ COM’È” senza garanzie di alcun tipo, esplicite o implicite. Qualsiasi sicurezza fornita dal software EOSIO dipende in parte da come viene utilizzata, configurata e implementata. EOSIO è basato su numerose librerie di terze parti come Binaryen (Apache License) e WAVM (clausola BSD 3) che vengono fornite “COSÌ COME SONO” senza garanzie di alcun tipo. Senza limitare la generalità di quanto sopra, Block.one non rilascia alcuna dichiarazione o garanzia che EOSIO o eventuali librerie di terze parti funzioneranno come previsto o saranno prive di errori, errori o codice errato. Entrambi possono fallire in modi grandi o piccoli che potrebbero limitare completamente o parzialmente la funzionalità o compromettere i sistemi informatici. Se si utilizza o si implementa EOSIO, lo si fa a proprio rischio.




Informazioni su Rebecca Ricci 158 Articoli
Rebecca ha conseguito un Master in Giornalismo presso l'Università di Bologna e scrive professionalmente in un'ampia varietà di generi, in particolare le ultime notizie tecnologiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*