La tecnologia che rivoluziona il business della marijuana da miliardi di dollari

Un’industria da un miliardo di dollari è spuntata praticamente da un giorno all’altro. La cannabis è passata dai tabù ai grandi affari, e la maggior parte sta accadendo in Canada, un paese con 35 milioni di persone e grandi ambizioni ecologiche. “Cannabusiness” sta crescendo a un ritmo sbalorditivo.

La tecnologia all’avanguardia di oggi ha un grande ruolo da svolgere nella gestione di questa nuova “rivoluzione verde”. Una società sta entrando nel mondo della tecnologia della marijuana e ha poca concorrenza.

BLOCKStrain ( DNAX ) è una società di software full-service che ha sviluppato la prima piattaforma integrata al mondo che registra la proprietà intellettuale (IP) della cannabis “dal genoma alla vendita”.

Il software dell’azienda utilizza la tecnologia blockchain ed è proprietario, immutabile e crittograficamente protetto da manomissioni esterne: un repository completamente sicuro per IP e una “singola fonte di verità per i ceppi di cannabis e la loro proprietà”. È il “centro intelligente” per la cannabis, portando la tecnologia all’avanguardia in uno dei settori più caldi del 2018.

BLOCKStrain è il primo sul campo nel tracciare e verificare i prodotti di cannabis, portando trasparenza, fiducia e sicurezza in un settore che per decenni ha operato principalmente nel mercato nero. E con la legalizzazione canadese a poche settimane di distanza, la società sembra essere pronta a dominare un mercato in crescita, con un fatturato globale che dovrebbe raggiungere i $ 63 miliardi entro il 2024.

BLOCKStrain ha pochi concorrenti, un mercato in rapida crescita e un potenziale di crescita nel prossimo futuro per altri settori e mercati. Questa potrebbe essere un’ottima opportunità per gli investitori che guardano a “Cannabusiness”.




Informazioni su Rebecca Ricci 156 Articoli
Rebecca ha conseguito un Master in Giornalismo presso l'Università di Bologna e scrive professionalmente in un'ampia varietà di generi, in particolare le ultime notizie tecnologiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*