Santander e Broadridge completano un primo utilizzo pratico della blockchain per le votazioni degli investitori

Banco Santander, SA e Broadridge Financial Solutions, Inc. leader globale nel settore fintech, hanno completato un primo utilizzo pratico di blockchain per gli investitori che votano a un’assemblea generale annuale (AGM). L’implementazione di una soluzione che utilizza la tecnologia blockchain migliora la trasparenza del voto proxy globale e aumenta l’efficienza operativa, la sicurezza e l’analisi, il che è vantaggioso per gli investitori, gli emittenti, le banche agenti e le banche depositarie.

Santander e Broadridge, in collaborazione con JP Morgan e Northern Trust come banche depositarie, hanno condotto il pilota il 23 marzo per la riunione generale annuale di Santander (AGM), con la partecipazione di Banco Santander Corporate Services in qualità di agente dell’emittente e laboratorio blockchain di Santander. Il pilota è stato eseguito parallelamente all’AGM, con l’utilizzo di blockchain per produrre un registro digitale “ombra” del voto del proxy che si svolge nel modello tradizionale. Il modello di co-collaborazione è stato esteso a ulteriori custodi globali che hanno partecipato durante l’AGM di Santander

Santander, che è la più grande banca della zona euro per capitalizzazione di mercato, ha oltre quattro milioni di azionisti e il 60,7% del capitale appartiene agli investitori istituzionali. Gli investitori istituzionali hanno avuto l’opportunità durante l’ultimo AGM di vedere come i loro voti potevano essere contati e confermati molto più rapidamente (sarà possibile farlo immediatamente) grazie alla tecnologia blockchain, invece di dover aspettare due settimane in un processo che include l’attività manuale di diversi intermediari. La partecipazione per la nuova piattaforma è stata pari al 21% del totale che ha partecipato all’AGM. Ciò potrebbe anche aiutare la motivazione a votare, il che migliora la democrazia aziendale. Il quorum di Santander nell’ultimo AGM ha raggiunto il record del 64,55% degli azionisti.

La possibilità di confermare i voti agli investitori finali anticipa la direttiva europea aggiornata sui diritti degli azionisti che entrerà in vigore nel giugno 2019 , che richiederà la condivisione delle informazioni tra gli intermediari lo stesso giorno lavorativo.

17/05/2018 – Michela Mancini  – Altcoin News




Informazioni su Michela Mancini 127 Articoli
Nata a Roma classe 84, Laureata con lode in Economia e Commercio, ha conosciuto le monete digitali nel 2014 e, dopo aver approfondito la materia ha deciso di lavorare in questo settore in qualità di scrittrice. Attualmente collabora con alcuni siti web del settore nei quali pubblica notizie di criptovalute e le novità riguardanti la tecnologia blockchain. É autrice in Altcoinews.it da gennaio 2018. Email: michela_m84@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*