MovieCoin lancia una piattaforma per il finanziamento dell’intrattenimento basato sulla blockchain

L'azienda si pone come mission di democratizzare le opportunità di investimento di Hollywood e portare trasparenza e processi di pagamento migliorati alle transazioni finanziarie del settore

MovieCoin (la “Società”) ha lanciato un fondo di finanziamento dell’industria dell’intrattenimento trasformativo che offrirà agli investitori qualificati un’opportunità senza precedenti di investire in film di Hollywood, programmi televisivi e altri beni strategici utilizzando una piattaforma di finanziamento basata sulla tecnologia blockchain e token crittografici che aumenteranno drasticamente la trasparenza delle parti interessate e miglioreranno in modo significativo la contabilità industriale e le pratiche di pagamento.

La Società emette un token (il “Fund token”) per raccogliere capitali che saranno investiti in film, programmi televisivi e altre attività del settore dell’intrattenimento. Ciascun Fund token rappresenterà un interesse di proprietà nei progetti finanziati dal Fondo. La Società si aspetta che questi token permettano agli investitori una divisibilità infinita e una maggiore liquidità rispetto ai veicoli di investimento del settore esistenti. I Fund token saranno venduti solo agli investitori accreditati ai sensi della Regulation D e alle persone non statunitensi ai sensi della Regulation S della United States Securities Exchange Act.

La piattaforma di finanziamento MovieCoin tratterà i film e i programmi televisivi che la Società intende finanziare utilizzando il protocollo Proof-of-Asset di BANKEX, i contratti intelligenti e l’assemblaggio di asset intelligenti. La piattaforma fornirà ai finanziatori e alle altre istituzioni un libro mastro immutabile e trasparente di tutte le spese, le entrate, i diritti e la proprietà di ciascun progetto finanziato dalla Società.

Oltre al Fund token, la Società emette anche un token denominato “Moviecoin” che consentirà ai consumatori di acquistare biglietti per il cinema, acquistare o noleggiare film o programmi televisivi su DVD e Blu-ray o tramite servizi video on demand (VOD) transazionali e iscriversi alla programmazione offerta da altri VOD e pay tv provider. I pagamenti effettuati in Moviecoin saranno registrati sulla blockchain e distribuiti prontamente ai finanziatori di ciascun progetto, investitori, distributori, gilde e partecipanti agli utili, aggirando gli ingorghi e gli intermediari che attualmente ingombrano Hollywood e i sistemi di contabilità. Insieme, la piattaforma MovieCoin e il token Moviecoin forniranno a tutti i partecipanti finanziari di un progetto una visione end-to-end del finanziamento, della distribuzione e dello sfruttamento di quel progetto, dall’acquisizione attraverso tutte le finestre in cui i consumatori acquistano, noleggiano o si abbonano per visualizzare.

“La capacità di investire nel settore dell’intrattenimento globale da $ 2 trilioni è stata tradizionalmente off-limits per tutti tranne una manciata di banche e insider privilegiati”, ha affermato Christopher Woodrow, Chairman e CEO di MovieCoin. “La nostra piattaforma e il nostro token sono rivoluzionari in quanto trasformeranno radicalmente il modo in cui sono finanziati film, programmi televisivi e altri progetti mediatici”.

Igor Khmel, fondatore e CEO di BANKEX, ha aggiunto: “L’aumento della trasparenza introdotto dalla piattaforma rende l’asset tokenizzato chiaro e comprensibile agli investitori istituzionali e alla comunità della finanza professionale e rappresenta il primo caso commerciale di tokenizzazione di asset reali, a livello globale e in gli Stati Uniti, ed è uno degli esempi più chiari di come la tecnologia e il pensiero innovativo migliori della categoria vengano combinati per rimodellare completamente un settore industriale come la produzione di film con l’aiuto della tecnologia blockchain e dell’economia digitale del patrimonio. “




Informazioni su Rebecca Ricci 151 Articoli
Rebecca ha conseguito un Master in Giornalismo presso l'Università di Bologna e scrive professionalmente in un'ampia varietà di generi, in particolare le ultime notizie tecnologiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*