Standard Chartered Bank estende l’uso di Ripple a più paesi tra l’India e Singapore

Standard Chartered intende sbloccare un corridoio commerciale da $ 15 miliardi tra l'India e Singapore espandendo l'uso di Ripple XRP

Standard Chartered estende l’uso di Ripple a più paesi. Nel rapporto di gestione del primo trimestre si afferma che nel 2018 la banca estenderà le transazioni di XRP in cinque nuovi paesi

“Stiamo utilizzando la tecnologia blockchain per semplificare i pagamenti transfrontalieri come parte del primo corridoio di pagamenti in tempo reale tra Singapore e India che abbiamo avviato nel 2017. Nel 2018 estenderemo questa capacità a cinque nuovi paesi in più”.

Ripple che è considerata una valuta decentralizzata e una tecnologia blockchain trasferisce la struttura centralizzata delle transazioni a una struttura decentralizzata, ma nel caso di Standard Chartered, la Ripple Network consente alla banca di utilizzare la propria tecnologia in una struttura centralizzata dove Standard Charter utilizza il vantaggio di transazioni veloci ma continua a mantenere il controllo delle transazioni mantenendo una struttura centralizzata.

Con questa mossa la banca intende sbloccare un corridoio commerciale da $ 15 miliardi tra l’India e Singapore.

La Standard Chartered Bank a settembre del 2016 aveva annunciato di aver effettuato un investimento strategico in Ripple. Questo investimento avrebbe accelerato ulteriormente l’agenda di digitalizzazione della Banca nel settore della tecnologia di ledger distribuito, esplorando nuovi modi di aggiungere valore ai propri clienti e all’industria.

Standard Chartered opera in 70 paesi e impiega 80 000 dipendenti. Il gruppo bancario è il risultato della fusione fra la Chartered Bank e la Standard Bank.




Informazioni su Emanuele Brizzi 169 Articoli
Emanuele è un giornalista freelance, esperto di tecnologia finanziaria, segue quotidianamente l'andamento dei mercati, laureato in economia nel 2013 si è interessato alla blockchain da quando ha letto per la prima volta di Bitcoin diversi anni fa'. L'autore ama scrivere di criptovalute, la sua attenzione è focalizzata sulle novità che periodicamente emergono dai nuovi progetti e quelli esistenti. Email: brizzi_block@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*