L’impostazione grafica di Ethereum (ETH) suggerisce un imminente aumento di prezzo.

Durante i primi tre mesi dell’anno il prezzo di Ethereum (ETH) è stato sotto pressione dei venditori, la criptovaluta ha raggiunto un valore di circa 1.400 dollari il 13 gennaio 2018, successivamente il crollo di bitcoin ha portato giù il mercato ed ethereum ha subito pesanti perdite.

Il 7 aprile 2018 si è registrato un minimo a 365 dollari ma è stato anche il giorno della ripresa del mercato, oggi infatti, dopo 22 giorni da allora, il prezzo di ethereum quota 675 dollari e si muove vicino ai massimi appena raggiunti, quota 700 dollari è stata toccata il 24 e il 25 aprile, prezzo che non si vedeva dal 12 marzo.

Grafico Ethereum (ETH/USD) con compressione ad 1 giorno.

In questo momento il mercato sta cercando di superare la media mobile a 100 periodi che funge da resistenza (linea viola sul grafico sottostante), l’importazione del grafico ETH/USD suggerisce la possibilità che il mercato riesca a violare tale livello di resistenza e puntare a raggiungere il prossimo step che possiamo stimare tra 750 e 800 dollari.

Il prezzo ora potrebbe avere difficoltà a superare la media mobile poichè rappresenta una forte resistenza ma il breakout della stessa avrebbe implicazioni rialziste, occorre considerare che la violazione della MM fornisce un segnale di acquisto e potrebbe generare un nuovo impulso rialzista facendo salire il prezzo, successivamente poi la stessa MM diventerà un supporto dove il mercato più facilmente rimbalzerà quando sarà di nuovo sotto pressione.




Informazioni su Emanuele Brizzi 166 Articoli
Emanuele è un giornalista freelance, esperto di tecnologia finanziaria, segue quotidianamente l'andamento dei mercati, laureato in economia nel 2013 si è interessato alla blockchain da quando ha letto per la prima volta di Bitcoin diversi anni fa'. L'autore ama scrivere di criptovalute, la sua attenzione è focalizzata sulle novità che periodicamente emergono dai nuovi progetti e quelli esistenti. Email: brizzi_block@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*