‘Atlas Protocol’ Un progetto pubblicitario Blockchain della xGoogler Blockchain Alliance – Annunciato a New York City

Gli ex ingegneri di Google Duran Liu e Cheng Li hanno annunciato il lancio di Atlas Protocol, un protocollo decentralizzato digitale di marketing costruita sulla blockchain pubblica Nebulas. Atlas Protocol sarà il primo protocollo a livello di applicazione sviluppato su Nebulas, sfruttando l’algoritmo di classificazione decentralizzata della piattaforma open block pubblica. Il progetto è uno dei primi risultati di xGoogler Blockchain Alliance (GBA) e ha già stretto partnership con il browser mobile Dolphin Browser e con il protocollo di donazione decentralizzato Gifto.

Gli esperti di tecnologia e gli investitori si sono riuniti a New York la scorsa settimana per l’evento di lancio del Protocollo di Atlas – un protocollo di marketing digitale decentralizzato che è attualmente in fase di sviluppo sulla blockchain pubblica di Nebulas.

Duran Liu , fondatore di Atlas Protocol, ha presentato la sua visione di un ecosistema di marketing digitale basato su blockchain all’evento di lancio della nuova blockchain startup. Con il decentramento dell’ecosistema della pubblicità digitale, Atlas Protocol mira a risolvere i principali problemi del marketing online, compresa la sicurezza dei dati degli utenti, che è una delle principali preoccupazioni della società, e la prevalenza di frodi pubblicitarie digitali, che costano agli inserzionisti circa 16 miliardi di dollari nel 2017.

La polemica sull’uso dei dati dei consumatori da parte delle società Internet private ha raggiunto un punto di ebollizione negli ultimi mesi. A ottobre, Facebook, Google e Twitter sono stati convocati dal Senato degli Stati Uniti per un’audizione sulla pubblicità ingannevole e il micro-targeting sulle loro piattaforme, e il mese scorso i CEO di queste società sono stati invitati ad apparire per un’altra audizione del Congresso sulla privacy dei dati e la disinformazione su i loro social network. Il CEO di Facebook ha accettato l’invito e ha fornito la sua testimonianza all’inizio di questo mese.

A differenza dell’attuale paradigma della pubblicità digitale, Atlas Protocol cerca di offrire agli utenti la piena proprietà dei dati attraverso un modello decentralizzato. In fase di implementazione su blockchain, la rete del protocollo Atlas sarà completamente trasparente per utenti, editori e inserzionisti, in contrasto con la “scatola nera” che caratterizza l’attuale panorama industriale dominato dai giganti digitali.

Cheng Li, CTO di Atlas Protocol, ha fornito una panoramica dell’architettura tecnica del progetto, che è il primo protocollo a livello di applicazione costruito sulla blockchain di Nebulas. In quanto tale, il protocollo Atlas sfrutterà l’algoritmo Nebulas Rank (NR), che misura l’impatto di indirizzi, contratti intelligenti e applicazioni decentralizzate (DApps) nel mondo blockchain, per il suo ecosistema di marketing decentralizzato. Cheng ha anche descritto la meccanica del token nativo del protocollo Atlas e come circola per lo scambio di valore tra inserzionisti, editori e utenti finali.

Atlas Protocol è una delle prime propaggini di xGoogler Blockchain Alliance (GBA, xgba.io ), una comunità di blockchain di nuova creazione per ex dipendenti di Google, dove sia Duran che Cheng hanno lavorato in precedenza. GBA è progettato per riunire alcune delle persone più innovative e lungimiranti del mondo per condividere idee e costruire progetti nello spazio blockchain.

Nel frattempo, il protocollo Atlas sta già prendendo piede con le principali compagnie di internet mobile e blockchain. Dolphin browser, un browser web con oltre 200 milioni di utenti, sta collaborando con Atlas per costruire l’ecosistema pubblicitario decentralizzato, mentre il protocollo di donazione virtuale decentralizzato Gifto, supportato dalla popolare piattaforma di live streaming Uplive, sta anche lavorando con Atlas sulla crescita e la monetizzazione degli utenti .




Informazioni su Michela Mancini 132 Articoli
Nata a Roma classe 84, Laureata con lode in Economia e Commercio, ha conosciuto le monete digitali nel 2014 e, dopo aver approfondito la materia ha deciso di lavorare in questo settore in qualità di scrittrice. Attualmente collabora con alcuni siti web del settore nei quali pubblica notizie di criptovalute e le novità riguardanti la tecnologia blockchain. É autrice in Altcoinews.it da gennaio 2018. Email: michela_m84@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*