L’exchange di criptovalute Kraken chiude in Giappone ma promette di migliorare in altri paesi.

Kraken, la piattaforma di scambio di criptovalute sta cessando le attività di trading per i residenti giapponesi. Riferisce bloomberg.

La società con sede a San Francisco ha detto di aver preso questa decisione a causa dell’aumento dei costi delle attività ma non esclude che in futuro potrebbe rientrare nel business. Kraken in un’email inviata ai suoi clienti fa’ sapere che sospenderà i servizi entro la fine di giugno.

“La sospensione dei servizi per i residenti in Giappone ci consentirà di concentrarci meglio sulle nostre risorse per migliorare in altre aree geografiche”, ha detto la società nella dichiarazione. “Si tratta di una sospensione localizzata del servizio che interessa solo i residenti in Giappone e non ha alcun impatto sui cittadini o le imprese domiciliate al di fuori del Giappone”.

Secondo i dati di coinmarketcap, Kraken si classifica al decimo posto al mondo per volumi di trading, circa 180 milioni di dollari sono stati scambiati nelle ultime 24 ore.




Informazioni su Emanuele Brizzi 166 Articoli
Emanuele è un giornalista freelance, esperto di tecnologia finanziaria, segue quotidianamente l'andamento dei mercati, laureato in economia nel 2013 si è interessato alla blockchain da quando ha letto per la prima volta di Bitcoin diversi anni fa'. L'autore ama scrivere di criptovalute, la sua attenzione è focalizzata sulle novità che periodicamente emergono dai nuovi progetti e quelli esistenti. Email: brizzi_block@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*