Rubati 438 Bitcoin allo scambio di criptovalute Indiano Coinsecure

Coinsecure, un exchange di criptovalute Indiano ha reso noto che ha subito un ammanco di 438 BTC

Oggi, sul loro sito web che sembra non più operativo è stato pubblicato un comunicato e la copia della denuncia alle autorità.

“Siamo spiacenti di informarti che i nostri fondi Bitcoin sono stati esposti e sembrano essere stati trasferiti a un indirizzo che è al di fuori del nostro controllo”, è scritto nel comunicato, aggiungendo che “Il nostro sistema non è mai stato compromesso o hackerato e il problema attuale riguarda le perdite causate durante un’operazione per estrarre BTG da distribuire ai nostri clienti. Il nostro CSO, Dr. Amitabh Saxena, stava estraendo BTG e sostiene che i fondi sono stati persi durante l’estrazione delle chiavi private “.

Tuttavia a questa versione dei fatti gli utenti non hanno creduto, pensano infatti che la perdita sia dovuta ad un attacco hacker.

La polizia di Delhi Cyber ​​Cell ha registrato il caso e sta ora indagando sui fatti. Gli ultimi sviluppi rivelano che l’hacker ha cancellato tutta la cronologia relativa ai portafogli interessati. I registri dati mancanti avrebbero potuto rivelare il portafoglio in cui sono stati trasferiti i Bitcoin rubati.




Informazioni su Michela Mancini 127 Articoli
Nata a Roma classe 84, Laureata con lode in Economia e Commercio, ha conosciuto le monete digitali nel 2014 e, dopo aver approfondito la materia ha deciso di lavorare in questo settore in qualità di scrittrice. Attualmente collabora con alcuni siti web del settore nei quali pubblica notizie di criptovalute e le novità riguardanti la tecnologia blockchain. É autrice in Altcoinews.it da gennaio 2018. Email: michela_m84@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*