Coinbase supporterà gli hard fork di bitcoin nei prossimi mesi

Coinbase ha annunciato l’ intenzione di supportare gli hard fork di Bitcoin nei prodotti Coinbase nei prossimi mesi.

Questa modifica consentirà ai clienti di ritirare più facilmente le risorse associate ai fork di Bitcoin su tutti i prodotti Coinbase. La società specifica che non sta annunciando il supporto per attività specifiche in questo momento. Le risorse specifiche che supporterà verranno sempre dichiarate sul loro sito web. 

Coinbase Custody  - costruirà un’infrastruttura per supportare gli hard fork Bitcoin. Custody probabilmente supporterà più hard fork rispetto a GDAX o Coinbase per il prossimo futuro.

GDAX  - costruirà un’infrastruttura per supportare il ritiro di Forks Bitcoin per gli asset memorizzati su GDAX al momento del fork. L’aggiunta del supporto per il ritiro per un bitcoin fork non significa che la risorsa verrà aggiunta per il trading . Le attività quotate per la negoziazione saranno valutate indipendentemente utilizzando il Digital Asset Framework .

Coinbase Index Fund :  secondo la metodologia dell’indice, tutte le attività biforcate quotate per la negoziazione su GDAX saranno aggiunte all’Indice Coinbase su una base ponderata per la capitalizzazione di mercato. I beni biforcati con solo prelievo, cioè non aggiunti a GDAX per il trading, non saranno aggiunti all’indice.

Coinbase  - infrastruttura anticipata per supportare il ritiro dei fork Bitcoin per le attività detenute sulla piattaforma al momento del fork. Coinbase elencherà solo le risorse oggetto di fork per la negoziazione dopo essere state quotate per la negoziazione di GDAX. Vale anche la pena ripetere che la quotazione su GDAX non garantisce la quotazione su Coinbase.

Coinbase Commerce : i clienti di Commerce controllano e gestiscono le proprie chiavi private e Coinbase non controlla l’accesso alle risorse fork. Non è in programma di supportare queste nuove risorse nell’interfaccia utente di Commerce.




Informazioni su Rebecca Ricci 158 Articoli
Rebecca ha conseguito un Master in Giornalismo presso l'Università di Bologna e scrive professionalmente in un'ampia varietà di generi, in particolare le ultime notizie tecnologiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*