Rilasciato il nodo RChain (RHOC) versione 0.1.3

Il nodo RChain ora ha più opzioni di installazione e funzionalità di ingegneria della produzione, tra cui la telemetria integrata per il monitoraggio delle prestazioni del nodo. 

Il team di sviluppo di RChain Coop ha annunciato la versione del software ” rnode ” RChain : versione 0.1.3. Questa è un’altra pietra miliare del rilascio di pre-produzione lungo il percorso verso la produzione della blockchain RChain .

La versione rnode-0.1.3 include due miglioramenti alla versione Node.Hello.  Node.Hello includeva solo il livello di comunicazioni e la possibilità di richiamare un nodo e collegarlo alla rete di test iniziale, dove si collegava ad altri peer della rete.

La versione rnode-0.1.3 aggiunge un livello API e strumenti per la raccolta e la visualizzazione delle metriche sulle prestazioni del nodo. L’API di rete del nodo attualmente supporta la messaggistica in stile JSON-RPC e, nelle versioni future, sarà ampliata per includere un’interfaccia GRPC utilizzando i buffer di protocollo. L’API di rete verrà utilizzata per ottenere informazioni dal nodo locale e funzioni e caratteristiche del nodo chiave di controllo. Tali funzionalità includono l’avvio e l’arresto del nodo, l’avvio e l’arresto della macchina virtuale Rholang, l’interazione diretta con il livello di archiviazione, l’aggiornamento e l’interrogazione delle metriche, l’interazione con i log dei nodi e altro.

Questa versione introduce anche le opzioni di installazione usando i pacchetti Debian e RPM, oltre all’immagine Docker.


Informazioni su Emanuele Brizzi 177 Articoli
Emanuele è un giornalista freelance, esperto di tecnologia finanziaria, segue quotidianamente l'andamento dei mercati, laureato in economia nel 2013 si è interessato alla blockchain da quando ha letto per la prima volta di Bitcoin diversi anni fa'. L'autore ama scrivere di criptovalute, la sua attenzione è focalizzata sulle novità che periodicamente emergono dai nuovi progetti e quelli esistenti. Email: brizzi_block@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*