CoinGeek pubblica un comunicato rivolto ai minatori di Bitcoin Cash

I minatori sono il cuore di Bitcoin e CoinGeek lavorerà per proteggere la rete da cattivi attori assumendo una posizione preventiva contro pratiche disoneste come la doppia spesa. Ad oggi, una doppia spesa non è avvenuta sulla rete di Bitcoin Cash e vogliamo essere sicuri che non lo farà mai. 

Un messaggio del fondatore di CoinGeek Calvin Ayre :

“I sistemi di mining di CoinGeek rigetteranno i blocchi che sono chiaramente generati dagli attacchi: se una transazione viene nascosta dalla rete per creare una doppia spesa da parte di altri minatori per rubare fondi, la respingeremo.

Supportiamo attività minerarie e concorrenza oneste.

Le transazioni da minatori onesti si propagano. Quando una transazione è nascosta, questa viene facilmente rilevata con prove chiare firmate digitalmente. CoinGeek sta prendendo una posizione preventiva per far sapere alla comunità di Bitcoin Cash che non tollereremo pratiche disoneste e lavoreremo per combattere le azioni criminali.

Il profitto è meglio derivato da investimenti a lungo termine e non tolleriamo i criminali che tentano di aggirare il sistema per ottenere guadagni a breve termine “.

Il rischio di doppia spesa è unico per le criptovalute. Nella rete di Bitcoin Cash, c’è una quasi impossibile possibilità di un investimento a doppia spesa, ma il rischio aumenta man mano che le transazioni vengono concatenate.

L’estrazione egoistica potrebbe portare alla centralizzazione delle operazioni minerarie, con un cosiddetto gruppo di maggioranza che decide chi può minare, chi non può minare e anche quali transazioni saranno confermate sulla rete.

Ora, questo scenario non sarebbe il risultato di minatori “cattivi”. Ma c’è un reale pericolo che ciò accada attraverso gli sforzi dei gruppi che vogliono togliere il potere ai minatori cambiando la prova del sistema di lavoro in atto sulla rete o altre idee nefande.

Il gruppo nChain, una società leader nella ricerca e sviluppo di tecnologie blockchain, rilascerà tecnologie commerciali libere per monitorare questo tipo di attività illecite per Bitcoin Cash.

 




Informazioni su Michela Mancini 132 Articoli
Nata a Roma classe 84, Laureata con lode in Economia e Commercio, ha conosciuto le monete digitali nel 2014 e, dopo aver approfondito la materia ha deciso di lavorare in questo settore in qualità di scrittrice. Attualmente collabora con alcuni siti web del settore nei quali pubblica notizie di criptovalute e le novità riguardanti la tecnologia blockchain. É autrice in Altcoinews.it da gennaio 2018. Email: michela_m84@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*