IOV introduce una blockchain e un protocollo, che fornisce indirizzi leggibili dall’uomo

IOV SAS, una startup blockchain con sede a Parigi, presenta una suite di tecnologie, che mirano a migliorare il modo in cui i possessori di criptovaluta inviano e scambiano valore. 

“Quando si tratta di utenti finali reali, le piattaforme blockchain non sono riuscite a risolvere il problema dell’esperienza utente riguardo agli indirizzi dei portafogli”, ha osservato Isabella Dell , co-fondatrice di IOV. “Con l’esplosione delle risorse basate sulla blockchain e gli effetti potenzialmente rivoluzionari che questo avrà sul modo in cui le persone effettuano transazioni, IOV sarà altrettanto importante per bloccare come gli standard Web sono stati per l’adozione di Internet”.

La compagnia sta annunciando la creazione di un sistema simile a DNS per blockchain, Blockchain Name Service o BNS. Come primo registro globale di indirizzi blockchain decentralizzato, BNS offrirebbe diversi vantaggi.

Indirizzi leggibili dall’uomo : mentre gli indirizzi tradizionali blockchain (ad es. 17Rts7fvY9Co2kja4DirzAbFX57j858yfx) sono difficili da ricordare, dolorosi da trasmettere e inclini all’errore, BNS introduce indirizzi leggibili come isabella * iov.value , che sono memorabili e facili da condividere.

Interoperabilità del wall blockchain : mentre gli utenti che gestiscono più criptovalute e token sono costretti a gestire diversi wallet, BNS opera attraverso blockchain, consentendo agli utenti di ricevere valore da diverse reti blockchain sullo stesso indirizzo BNS.

“Il Blockchain Communication Protocol prende le blockchain dall’età buia degli indirizzi di 34 caratteri e dei codici QR, e spinge l’industria verso il futuro”, afferma Antoine Herzog , co-fondatore di IOV. “L’adozione di massa di Internet è iniziata a metà degli anni ’90 come Web e gli indirizzi e-mail sono diventati molto diffusi. Crediamo che un formato di indirizzo universale e leggibile dagli utenti sia essenziale per le criptovalute per ottenere l’adozione da parte di consumatori e marchi”.

Il token IOV, il carburante del servizio di denominazione Blockchain, sarà utilizzato da BNS per pagare le tariffe richieste per aggiornare e gestire il registro degli indirizzi. 

“IOV è un’opportunità per potenziare le persone e dare loro accesso alla tecnologia blockchain con un’esperienza utente semplice e sicura”, ha concluso il co-fondatore di IOV Karim Ganem

A proposito di IOV

Importante leader nel mondo dei blockchain, Isabella Dell ha condotto numerose implementazioni di successo delle infrastrutture tecniche. Nel 2016, è stata la prima collaboratrice tecnica di Lisk, uno dei 20 principali blockchain al mondo, e ha lanciato con successo il loro mainnet. Dopo aver visto in prima persona la nascita e la crescita di una blockchain, era pronta a lanciare il suo progetto.

Karim Ganem e Antoine Herzog sono imprenditori di tecnologia seriale e nel 2016 hanno vinto un Cosmos Blockchain Hackathon, che ha dato il via alla loro idea di IOV. Tutti insieme, hanno fondato la società francese IOV SAS nel marzo 2018 . La missione di IOV è di rendere la tecnologia blockchain facile e sicura da usare, per consentire a chiunque di creare la propria blockchain e integrarla in un ecosistema globale.

Per ulteriori informazioni su IOV, visita il sito web ( www.iov.one )




Informazioni su Emanuele Brizzi 169 Articoli
Emanuele è un giornalista freelance, esperto di tecnologia finanziaria, segue quotidianamente l'andamento dei mercati, laureato in economia nel 2013 si è interessato alla blockchain da quando ha letto per la prima volta di Bitcoin diversi anni fa'. L'autore ama scrivere di criptovalute, la sua attenzione è focalizzata sulle novità che periodicamente emergono dai nuovi progetti e quelli esistenti. Email: brizzi_block@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*