Canamex Gold Corp propone una criptovaluta legata all’ oro

Canamex Gold Corp. (CSQ) si sta muovendo per diventare la prima azienda a rilasciare una criptovaluta supportata da oro.

Il team sta anche valutando di collaborare con altre aziende nella produzione o vicine alla produzione per aiutarle a finanziare con flussi di royalty di oro e argento con criptovalute, invece che con finanziamenti tradizionali e / o finanziamenti azionari.

L’idea è di utilizzare il modello delle criptovalute come meccanismo di finanziamento per la costruzione delle miniere, il che significa che si tratterebbe di un finanziamento non diluitivo per gli azionisti. Quindi, invece di fare un finanziamento azionario tradizionale e / o debito, sarà possibile fare finanziamento con criptovalute, supportato da un flusso di diritti d’oro da parte del progetto.

L’amministratore delegato David Vincent è stato recentemente intervistato da Proactive Investors.

Il nostro concetto è di prendere una sovranità d’oro sulla proprietà Bruner, che ha una piccola parte della risorsa definita PEA, e renderla token. Invece della royalty che viene acquistata da una delle parti, viene acquistata da molte parti che detengono i token e questi avranno quindi liquidità sulla blockchain di Ethereum. A detto David.

David Vincent ha anche detto che stanno offrendo gettoni diritti d’oro a 0,005 once / unità per 5.000 once d’oro, ciascuno dei quali offerto a $ 5, da distribuire sulla blockchain di Ethereum.

Vincent spera di raccogliere $ 5 milioni con i token royalty per sviluppare un’offerta iniziale di token (ITO) nei prossimi mesi.


Informazioni su Martina Di Fraia 121 Articoli
Martina è una scrittrice di contenuti freelance e vive a Torino: Il suo interesse attuale sono le criptovalute, l'analisi finanziaria e la tecnologia blockchain. Oltre alla scrittura di contenuti, è una esperta Social Media Strategist. Nel tempo libero adora leggere libri e correre all'aperto. Scrive per Altcoinews.it da febbraio 2018 Indirizzo Email: martinadif@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*