In Cina, si propone di creare una piattaforma di scambio di criptovalute di proprietà dello stato

Il consiglio politico del governo cinese ha parlato del commercio di criptovalute.

Un membro del Consiglio consultivo politico popolare cinese (CPPCC), nella sessione annuale dei principali organi legislativi e consultivi della Cina, Wang Pengjie ha proposto la creazione di una piattaforma nazionale di scambio di criptovalute

A suo avviso, la Banca popolare cinese (PBOC) e la China Securities Regulatory Commission (CSRC) dovrebbero istituire la piattaforma di negoziazione. La piattaforma sarà quindi regolata da queste istituzioni.

“Così, siamo in grado di fornire un canale ufficiale per le aziende che desiderano raccogliere fondi e singoli investitori al fine di aumentare il  capitale”  ha spiegato Pengjie, secondo quanto riportato da Cointelegraph

I funzionari suggeriscono l’idea di creare una piattaforma nazionale di criptovalute.

Le osservazioni di Pengjie arrivano dopo una recente serie di divieti  in Cina, dal blocco delle borse estere al divieto di Initial Coin Offerings (ICO) di settembre 2017 .

Pengjie ha messo in evidenza la crescente capitalizzazione di mercato totale di asset digitali come Ethereum (ETH), Bitcoin (BTC) e Litecoin (LTC), rilevando il fatto che i loro limiti di mercato hanno superato quello di Tencent, il più grande provider Internet della Cina nel gennaio 2018, come motivo per cui La Cina deve prestare attenzione alle tecnologie basate su Blockchain.


Informazioni su Paolo Cianfriglia 142 Articoli
Paolo è un analista finanziario che ama analizzare e scrivere di mercati finanziari, in particolare dei mercati in forte crescita delle criptovalute. Scrive per diversi siti web e blog aziendali e contestualmente offre consulenza agli investitori che non conoscono ancora bene i pericoli correlati ai mercati delle valute digitali. Fortemente motivato dall'interesse per la blockchain technology ama condividere le novità del settore. Indirizzo Email: paoloweb@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*