CanYa acquista la piattaforma di software open source Bounty

14-02-2018 (SAN FRANCISCO)

 

CanYa ha recentemente annunciato l’acquisto di Bountysource , un sistema globale di software open source peer-to-peer (P2P). CanYa, in quanto organizzazione autonoma decentralizzata basata su blockchain, si adatta bene al modello di business di Bountysource e costruirà una comunità internazionale in cui è possibile fornire un numero qualsiasi di servizi digitali.

In un momento in cui gli ICO sono spesso sottosviluppati e privi di piani aziendali sostanziali, CanYa ha già costruito un sistema sostanziale in cui i freelance di economia digitale sono in grado di interagire. CanYa ha ora aggiunto un nuovo sistema pienamente funzionale e di successo per sviluppare ulteriormente la propria base di utenti.

Dato che Bountysource funziona attualmente con 46.000 partecipanti attivi ed è la più grande piattaforma di bounty open source al mondo, fornisce una nuova enorme connessione per CanYa nel vasto mondo della ricompensa. La società ha 13 anni di successi e ha collaborato con molti dei più importanti esperti di criptovaluta, tra cui Ripple, Jihan Wu e Andreas Brekken che hanno interagito tutti con la piattaforma.

Per CanYa, l’acquisizione è perfettamente programmata, dato il chiaro successo dell’ICO e il potenziale per una crescita esponenziale. John-Thorbjornsen, CEO di CanYa, ha dichiarato: “Il team di CanYa sta accelerando in modo aggressivo l’adozione della tecnologia blockchain in modo significativo e consideriamo l’acquisizione di Bountysource fondamentale per la rapida crescita e l’introduzione di più comunità alle criptovalute. Questo è il momento perfetto per sviluppare il software open source. Con i protocolli blockchain che saranno presto in grado di dare energia al mondo, ora c’è una grande aspettativa che il software sia aperto e possa essere contribuito da un’ampia varietà di utenti. Bountysource sarà il portale e un importante repository di software open-source. ”

CanYa sta pianificando per Bountysource di iniziare ad aggiungere alcune delle molte opzioni di pagamento di criptovaluta per i partecipanti, in particolare CanYaCoin (il token ERC-20 da utilizzare sul sistema CanYa). Inoltre, la cooperazione tra CanYa e Bountyspace includerà anche un rinfrescamento dell’esperienza utente, un sostanziale abbassamento delle tariffe e, in particolare nota alla comunità di criptovalute, l’aggiunta di un portale per ICO e piattaforme blockchain per aggiungere nuovi premi per i contratti intelligenti.


Informazioni su Michela Mancini 139 Articoli
Nata a Roma classe 84, Laureata con lode in Economia e Commercio, ha conosciuto le monete digitali nel 2014 e, dopo aver approfondito la materia ha deciso di lavorare in questo settore in qualità di scrittrice. Attualmente collabora con alcuni siti web del settore nei quali pubblica notizie di criptovalute e le novità riguardanti la tecnologia blockchain. É autrice in Altcoinews.it da gennaio 2018. Email: michela_m84@altcoinews.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*